Moviola Torino-Lazio, La Penna al top: Ilic non è rigore, ok il rosso a Gila

Torino-Lazio

La Penna: 7

Partita di grandissimo spessore per il romano La Penna, che dà una mano a Rocchi anche per il suo progetto (gli arbitri di Roma per Lazio e Roma): vede bene praticamente tutto, corretta l’interpretazione degli episodi in area, giusti i due gialli a Gila (strepitoso nel caso: non è rigore, fallo appena fuori area), tiene con fermezza e il sorriso sotto controllo il livello delle proteste (e Juric non scherza). Recupero: 6’ (0’+6’).

Giusto il rosso a Gila

Corretti i due gialli per Gila, entrambi su Zapata: il primo molto rischioso, in velocità (ma col piede basso), il secondo per un fallo appena fuori dall’area di rigore (bravissimo qui La Penna ad individuare il punto di contatto).

Tocco di Ilic, non è rigore

Protesta molto la Lazio (con Sarri che si rivolge al quarto Prontera) e chiede un rigore per un tocco di mano in area del Torino: sul colpo di testa di Masina, il pallone rimbalza per terra e finisce effettivamente sul braccio sinistro di Ilic che, però, è attaccato al corpo e dunque in posizione non punibile. In area della Lazio, colpo di testa di Sanabria, pallone sulla schiena di Hysaj (che forse viene anche un po’ ostacolato): le proteste vengono abortite ancor prima di essere esplicitate.

Ammonizioni corrette

Congrue le sanzioni disciplinari prese: Ilic trattiene Felipe Anderson che lo aveva anticipato, Linetty interviene in ritardo su Cataldi, Lovato ferma Isaksen.

VAR: Aureliano 6

Parole crociate?


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Video/ Tolosa Benfica (0-0) gol: i portoghesi agli ottavi di Europa League (22 febbraio 2024) Successivo Torino-Lazio 0-2, le pagelle: Provedel vola, Luis Alberto illumina