Moviola Lazio-Milan, vergogna Di Bello: tre in pagella! Su Castellanos rigore solare

Di Bello perde il controllo della gara, estrae tre rossi e fa innervosire le squadre con alcune scelte incomprensibili su situazioni lineari (vedi i falli invertiti e un atteggiamento inutilmente autoritario). Gestisce male, poi, tutti gli episodi decisivi. Sarà fermato.

L’episodio del rigore al 12′

Maignan in uscita travolge Castellanos, che oltre a non poter scomparire ha ancora il pallone nella sua disponibilità. L’arbitro è vicino ma non vede, il Var sorvola. Scelta illogica.

Caos espulsioni in Lazio-Milan

Che caos al 57’: Bennacer prende il pallone di testa e cadendo colpisce Castellanos con una manata (fallo netto); l’azione prosegue e Pellegrini si ferma, convinto che pure Pulisic abbia capito. Ma il laziale commette un errore ingenuo: quando il milanista gli scappa via, lui lo trattiene e prende il secondo giallo. Un caso che Di Bello avrebbe potuto evitare fermando il gioco prima. Nel finale si scatena il caos: espelle Marusic per qualche parola di troppo e poi Guendouzi per reazione dopo un fallo di Pulisic. Finisce in rissa. Leao è in fuorigioco per un ginocchio sul passaggio di Reijnders al 76’: giusto annullare il gol.

Var: Di Paolo 5 Mezzo punto in meno per l’episodio del rigore: i protocolli potrebbero dargli ragione, ma paga la mancanza di coraggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Cala il gelo a San Siro: dall’Inter al Barcellona Successivo Napoli, ricorso alla Fifa sulla Juve al Mondiale? Speriamo che non sia vero