Moviola Barcellona-Napoli, abritro mediocre e disastroso: su Osimhen era rigore!

Se è stato un arbitro di valore, Makkelie è rimasto ancorato al passato, come quei vecchi nostalgici che non s’arrendono mai. Fischi in ritardo, valutazione tecnico-disciplinare non sufficiente. Graziato Christensen, c’è un dubbio su Osimhen. Recupero: 8’ (4’+4’).

Christensen, fallo brutto e cattivo su Lobotka: era da rosso

Brutta entrata di Christensen ai danni di Lobotka, piede a martello sul collo del piede e la caviglia sinistra di Lobotka che si piega. Incerto Makkelie, arriva solo un giallo dopo diversi secondi (timing errato), l’impressione però è che l’entrata fosse davvero brutta, poteva starci il rosso.

Su Osimhen era rigore

Osimhen (servito da Politano, posizione ok) finisce giù in area dopo un contatto con Cubarsí: l’attaccante azzurro sfiora la punta del piede destro dell’avversario per primo, poi è Cubarsí ad andare sul piede destro di Victor, per Makkelie troppo poco per dare il rigore, ma è uno step on foot. Ci stava il penalty.

Anche decisioni giuste

Annullato in campo il gol di Yamal, corretta interpretazione: il giovane attaccante blaugrana è in fuorigioco sia sul tiro di Sergi Roberto, sia sul tocco di Araújo, l’intervento di Meret è un “save” (salvataggio) e non può rimettere in gioco nessuno. Regolare il gol messo a segno da Fermin: Rrahmani tiene in gioco Raphinha (che poi crosserà al centro) sul passaggio di Cancelo.

VAR: Dieperink 5 Supporta e sbaglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Pagelle Napoli: Lobotka ci prova, Lindstrom flop Successivo Napoli, il prezzo è troppo alto