Mourinho: “Non sorrido, al ritorno sarà dura. Il pari? In molti avrebbero firmato”

ROMA – Un pareggio d’oro al King Power Stadium, la Roma di José Mourinho strappa un 1-1 importante nella doppia sfida della semifinale di Conference League contro il Leicester. Dopo essere passati in vantaggio con Pellegrini, i giallorossi hanno subito il pari di Lookman per il pari definitivo. Al termine del match Mourinho è intervenuto ai microfoni di Sky per commentare il risultato. 

Zalewski è un progetto vinto?
“Molto importante per noi. Un ragazzino che gioca ora in prima squadra dopo la Primavera è molto bello”.

La Roma ha tenuto l’intensità del Leicester.
“Abbiamo perso tanti palloni. La squadra era sempre organizzata, abbiamo pressato. Dopo la squadre si è abbassata e la partita è stata difficile nel secondo tempo. Se qualcuno pensa che questa partita potesse decidersi al ritorno, questo sarebbe un buon risultato. Io però non sorrido, anche con tanta gente allo stadio, sarà difficile. Dobbiamo pensare anche al Bologna, anche quella sarà difficile. Il Leicester, al contrario, il Leicester non lotta per andare in Europa in Premier. Abbiamo bisogno della concentrazione e dei nostri tifosi contro il Bologna”.

Per il ritorno cosa ti aspetti?
“Ora devo essere concentrato sul Bologna, vogliamo giocare l’Europa League. Abbiamo un quinto posto nelle nostre mani. Il Leicester è una squadra di profondità, sono una squadra che ha più costruzione di gioco con Rodgers. Sarà una partita da giocare con più testa che emozioni. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi ovviamente. Se vinciamo siamo in finale: con la testa. Ora penseremo al Bologna”.

Vedo una grande crescita di personalità della squadra.
“Ti ringrazio, ma sono poco umile e quindi devo essere d’accordo. Questa partita 5 mesi fa l’avremmo persa. Abbiamo iniziato premendo, abbiamo avuto coraggio. I nostri difensori poi hanno smesso di avanzare. Dopo il gol abbiamo sofferto, potevamo uscire anche con l’1-0. Un risultato accettabile comunque”.

Gol di Pellegrini e autorete di Mancini: Leicester-Roma finisce 1-1

Guarda la gallery

Gol di Pellegrini e autorete di Mancini: Leicester-Roma finisce 1-1

Queste le parole di Mourinho ai microfoni di Dazn.

Che valore ha questo pareggio?
“Vediamo che succede nella seconda partita. Però andare a Roma e giocare una finale a Roma, non a Tirana, a Roma è bello. Abbiamo una motivazione extra. Lì si decide chi va in finale. Il risultato di oggi è da dimenticare, il gol fuori casa non ha più nessun significato. È una partita dura per noi e per loro e bellissima. La gente a Roma sarà ultra motivata per questa partita. Però io dico che abbiamo una partita molto importante domenica, perché il Leicester non ha nulla da giocare in Premier mentre noi abbiamo tanto da giocare in campionato per rimanere in corsa per l’Europa League”.

A fine partita cosa vi siete detti con Rodgers? Gli ha detto che sarà dura per loro al ritorno?
“No, lui lo sa che sarà dura per loro, ma sarà dura anche per noi. È una semifinale e sarà una partita difficile”.

Al ritorno si rischierà di più?
“Vediamo, vediamo”.

Come sta Mkhitaryan?
“Non lo so, però se lui è uscito in una partita di questo livello, sicuramente le notizie non sono buone”.

Maglia Abraham: scopri l’offerta

Precedente Mourinho, Rodgers e la bottiglia di vino: il siparietto dopo Leicester-Roma Successivo Pellegrini: "Buon risultato ottenuto con il sacrificio"

Lascia un commento