Mourinho: "Dybala riposa, amo Paredes. E sul Servette…". Rivivi la diretta


13:14

Mou e il francese, social in delirio

Nel frattempo, sui social in tanti si complimentano con Mourinho per l’ottimo francese QUI I DETTAGLI


12:58

Paredes sulla sua condizione atletica

“Non so a che percentuale sono, ma mi sento meglio e sono in grado di poter fare 90′. Non vuole che giochi tanti minuti, ma io volevo giocare per arrivare presto al 100%”


12:56

Paredes: “Un onore essere allenato da Mourinho”

“Conta essere messi al centro del progetto. Al Psg sono stati benissimo i primi tre anni, alla Juve un anno molto difficile per me e per tutti, ma qui l’allenatore mi ha dato tanta fiducia. Per me conta e conta la fiducia dei compagni. Per me è un onore avere un allenatore come Mourinho”


12:55

Come ti trovi a centrocampo?

“Abbiamo un centrocampo forte e ampio, mi trovo molto bene con tutti”


12:54

Paredes risponde sul suo ritorno a Roma: cosa è cambiato in lui e nella squadra?

“Ho trovato una Roma molto cambiata, sono felice di essere qui, anche la mia famiglia è molto contenta. Mi sento pronto per questa sfida, amo Roma e farò di tutto per fare il massimo e vincere”


12:53

Paredes risponde a Mourinho sull’amore

“Lo ringrazio tanto. Abbiamo margine per migliorare, possiamo fare molto meglio e possiamo crescere come ritmo, assolutamente”


12:52

Tocca a Leandro Paredes

Mou lascia spazio a Paredes


12:48

Domanda per Mourinho sul Servette, lui risponde al giornalista in francese

Il giornalista chiede a José Mourinho se questa è la partita più importante per il Servette, lui gli chiede: “Perché dici così? e il giornalista svizzero replica: “Perché è una gara fondamentale”. Mou risponde di nuovo in un ottimo francese: “E’ più importante per noi che per voi. Conosco le nostre ambizioni, il Servette ha un buon allenatore, ci ho giocato contro in United-Arsenal. Non sarà facile, ho massimo rispetto, spero che i tifosi si godano la serata in questa bella città ma che tornino a casa con zero punti”


12:43

Mourinho risponde sul momento di Paredes e sulle sue caratteristiche

“E’ tutto vero, vede bene il gioco e soffre un po’ in fase di non possesso. E’ un prodotto finito, un giocatore fatto, in fase offensiva mi è sempre piaciuto e adesso posso dire che lo amo con la palla, la squadra con lui ha sempre possesso palla, spesso più dell’avversario. Ha una connessione importante con difensori e parte offensivo, si gode la palla. Senza palla è un pochino quello che siamo noi, non siamo molto veloci, con transizione molto forte e reattiva. Non è solo Leo, siamo noi. Se siamo equilibrati questo tipo di problema si sente meno, nell’ultima partita mi è piaciuto molto. Mi piaceva tantissimo Matic, ha giocato per me in tre club diversi, ma anche Paredes mi piace tanto e lo amo quando siamo in possesso”


12:40

Bove giocherà titolare contro il Servette?

“Lasciatemi fare un po’ lo scemo: quando parlate di Bove dovete ricordare chi ha fatto Bove. Stava andando in prestito in Serie C. Domani gioca. E’ un ragazzo sano, non ha storie cliniche, lavora sempre incredibilmente anche quando non gioca, è una qualità preziosa nel calcio di oggi. Non tutti i ragazzi hanno questa forza mentale. E’ straordinario, ogni minuto che lui sta in campo giocando cresce, ha grande senso di responsabilità. Nel secondo tempo contro il Frosinone si è potuto inserire di più, il suo orribile allenatore è molto orgoglioso di avergli dato la possibilità di passare dalla serie C all’essere importante per la Roma e il calcio italiano”


12:37

Obiettivo finale vincere l’Europa League?

Dice Mourinho: “Primo obiettivo qualificarci, secondo obiettivo finire primi per non fare il playoff come lo scorso anno. Prematuro parlare di dove si può arrivare e dopo vediamo. Ci sono squadre di alto livello ed è facile vede gli squali che arriveranno dalla Champions. Lo scorso anno era difficile e siamo arrivato in fondo. Vediamo, però passo dopo passo e vediamo”


12:32

L’aspetto mentale nei giocatori della Roma e l’assenza di Mourinho in panchina

“Ho fiducia nei giocatori e nel mio staff. Non stare in panchina può avere un piccolo impatto ma non voglio andare più in là di questo. Poi dipende anche da come va la partita, non penso che questo faccia una grande differenza, abbiamo vinto con me e senza di me. Con un altro allenatore vincere 7-0 come successo con l’Empoli sarebbe stato pazzesco, per noi sembrava normale. Contro il Frosinone abbiamo vinto ma non è che abbiamo fatto cose diverse nell’analizzare, abbiamo visto anche le cose fatto male. Abbiamo vinto, ma non tutto è stato perfetto. Però è più facile lavorare sulle cose positive, aumentano fiducia e autostima”


12:30

Mourinho, il turnover e la stanchezza dei giocatori

“E’ una situazione reale, un problema reale per chi gioca in Europa e ha rose meno equilibrate. In altri Paesi se ne parla molto, dagli infortuni alla qualità di gioco se ne parla e la gente capisce. Faremo qualche cambio: Dybala sarà in panchina e non solo lui, riposeranno in 3-4. Ma non ci sarà un turnover totale perché vogliamo vincere”


12:29

Via alla conferenza di Mourinho

Inizia la conferenza di José Mourinho


12:22

Roma, novità sullo sponsor di maglia

Oltre al campo, anche il lato commerciale: nei prossimi giorni potrebbero – e dovrebbero – arrivare novità sullo sponsor di maglia. QUI TUTTE LE NOVITA’


12:15

Troppi infortuni? Il dato che smentisce

Intanto, un dato che conferma come la Roma non sia stata vittima di troppi infortuni rispetto al resto della Serie A. LEGGI QUI L’APPROFONDIMENTO


12:12

Mou tra poco in conferenza

Tra poco Mourinho in conferenza con Leandro Paredes


Trigoria, sala stampa centro sportivo Fulvio Bernardini

Precedente Diretta Youth League Celtic-Lazio 1-1: Sana-gol, poi la beffa finale Successivo Mondiale 2030, ufficiale: la Fifa ha deciso, si gioca in tre paesi