Mourinho: “Contento del risultato, non del gioco. Pellegrini firma il rinnovo”

ROMA – Un piccolo brivido iniziale, poi la Roma ha dominato. Buona la prima per la squadra di Josè Mourinho che ha battuto il Cska Sofia 5-1 con la doppietta di Lorenzo Pellegrini e le reti di El Shaarawy, Mancini e Abraham. Dopo la rete iniziale dei bulgari i giallorossi sono riusciti a ribaltare il risultato con una prestazione superlativa del capitano della Roma, sempre più leader della squadra di Mourinho. Il tecnico giallorosso al termine del match è intervenuto ai microfoni delle emittenti televisive, a cominciare da Sky. 

Tutti i giocatori sono parte del progetto.
“Sì, si sta creando una squadra. Dobbiamo essere più squadra anche nella sconfitta quando arriverà. Però non abbiamo giocato bene”.

Cosa non le è piaciuto?
“La qualità, il centrocampo con poca intensità, i terzini non hanno spinto. Abbiamo perso tanti duelli difensivi. Shomurodov e Pellegrini pressavano alto. Non abbiamo meritato di vincere con così tanti gol di scarto”.

Ha dei meriti sulla crescita di Pellegrini?
“Cresciamo tutti insieme. Pellegrini è un giocatore di qualità con potenziale enorme. Mi ha detto che firmerà il suo rinnovo nei prossimi giorni, questo darà più forza nel rapporto con i tifosi”.

Roma, Pellegrini protagonista: che doppietta al Cska Sofia

Guarda la gallery

Roma, Pellegrini protagonista: che doppietta al Cska Sofia

Sui cambi.
“Gestisco la panchina nelle varie gare. Oggi era una super panchina, avevo tutte le opzioni offensive. Questo mi ha dato tranquillità. Ho già detto che la differenza fra noi e le altre squadre è proprio la panchina per i ruoli che noi non abbiamo. Diamo tempo di crescere ad alcuni ragazzi. Abbiamo terminato con quattro centrali in difesa”. 

L’entusiasmo va gestito?
“Certo, è vero. Siamo la squadra che deve andare a San Pietro a pregare per non avere infortuni. Abbiamo dei limiti che dobbiamo gestire perché il campionato è una maratona. Siamo felici di ciò che stiamo costruendo, però dobbiamo essere tranquilli. Il rapporto tra squadra e tifosi è ottimo, ma dobbiamo mantenere la calma. Arriverà la sconfitta e lì dobbiamo essere squadra. Abbiamo vinto ache giocando male, la squadra ha voluto iniziare bene il girone”.

I bravi ragazzi non li vediamo alla Roma.
“Dobbiamo avere un altro atteggiamento. In allenamento qualcuno vuole divertirsi, ma per me divertirsi vuoldire solo vincere. Questa è la mentalità da instaurare anche ai giocatori più giovani”.

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Precedente Osimhen fa festa: "Il Napoli ha sempre creduto in me" Successivo DIRETTA/ Bodo/Glimt Zorya (risultato finale 3-1): Gromov accorcia nel recupero

Lascia un commento