Mourinho: “Che emozione allenare la Roma. E i Friedkin mi piacciono”

Il portoghese si racconta al conduttore James Corden: “Ho sentito un ottimo legame con i proprietari. Il club giallorosso è il mio futuro”

“Sono emozionato. E mi piace il modo in cui i Friedkin mi hanno approcciato”. Con queste parole Josè Mourinho, a meno di un mese dall’inizio della sua avventura romana, parla di questo nuovo capitolo della sua carriera. Lo fa raccontandosi all’attore e conduttore James Corden: ” Ho sentito un ottimo legame con i proprietari. Non è solo la sensazione di lavorare per loro, ma con loro. Mi è piaciuto il modo in cui hanno approcciato, questo mi è piaciuto molto dei Friedkin. E Roma è il mio futuro”.

Su come stiamo procedendo le cose in questo momento, Mou dice: “Zoom ha reso le cose facili. Mi piace vedere le persone, mi piace ‘sentirle’. Non mi piace fare le tradizionali telefonate”. E in vista dei prossimi impegni: “Impiego tante ore per organizzare il tutto, perché c’è molto lavoro da fare”.

Una vita di sport

—  

Ha parlato dell’ultima esperienza con il Tottenham, che gli è dispiaciuto lasciare perché avrebbe potuto vincere un trofeo e per il legame instaurato con alcuni calciatori (come con Kane). Mourinho racconta: “Sono un uomo molto complicato. Sono totalmente assorbito dallo sport. Sarò dipendente dall’Olimpiade. Sono dipendente dalla F1, sono dipendente dal tennis. C’è uno sport che ancora non capisco, il cricket”. E poi, ancora, sorridendo: “Sono più di un mentore, sono un agente senza commissioni. La gente mi chiede consigli e opinioni. La Superlega? Sapevo che era in cucina e sarebbe uscita”.

MESSI

—  

E sul ruolo dell’allenatore (manager): “Il manager di calcio vecchio stile con molto potere nel club è scomparso”. E sui grandi calciatori: “Messi è il più forte che non ho mai allenato” e sui suoi gusti musicali: “Mi piacciono Bryan Adams, Bruce Springsteen e gli U2”

Precedente Orsolini: “Bologna, Sinisa, mercato e Nazionale: vi dico tutto. E mi merito 6,5” Successivo DIRETTA BERRETTINI DJOKOVIC/ Video streaming tv: un precedente significativo

Lascia un commento