Mou: “Per spirito e dedizione è già la mia Roma. E i tifosi sono speciali con me”

Lo Special One: “Abbiamo avuto qualche problema in superiorità numerica, ma la mentalità mi piace molto”

José Mourinho si gode la prima vittoria in campionato con la Roma nel debutto stagionale con la Fiorentina. “Bella partita, anche se non abbiamo fatto benissimo nella fase in cui siamo stati in superiorità numerica. L’arbitro non ha sbagliato nulla e la Fiorentina è una squadra che gioca bene, l’ho detto a Italiano. Vedrete che faranno molto bene. Mi è piaciuto tanto lo spirito di sacrificio dopo la partita di giovedì e il nostro finale dopo l’espulsione di Zaniolo, quando in 10 contro 10 abbiamo ripreso il controllo della partita. Abraham e Shomodurov assieme? Ora è troppo rischioso, anche perché non lavorano con noi dall’inizio. Shomurodov può giocare anche sulla fascia, è mobile e può fare molto male anche dalla panchina per le caratteristiche che ha. Veretout? E’ stato più incisivo nella ripresa quando ha giocato davanti a Cristante, anche poteva pressare meglio e inserirsi come lui sa fare molto bene”.

E’ GIA’ AMORE

—  

Mourinho è molto soddisfatto della mentalità che è riuscito a trasmettere e dell’affetto dei suoi nuovi tifosi, che a fine partita ha ringraziato mettendosi una mano sul cuore. “Per spirito e organizzazione difensiva posso dire che questa è già la mia Roma. Io non ho fatto nulla per i tifosi, ma loro sono meravigliosi con me, qui ho solo vinto una coppa Italia contro di loro. Ringrazio i tifosi della Roma fin da quando ho firmato”.

Precedente Udinese-Juve, le pagelle: Szczesny in serata no, 4; Ronaldo c'è comunque, 6,5 Successivo Diretta/ Benevento Alessandria (risultato finale 4-3) video DAZN: Corazza non basta!

Lascia un commento