Morte Bergamini, la fidanzata è stata rinviata a giudizio

Si celebrerà il processo per omicidio con l’imputata Isabella Internò: l’obiettivo è di far luce sulla morte del calciatore del Cosenza nel novembre 1989

Dettagli

—  

Il gup del Tribunale di Castrovillari, Fabio Lelio Festa, ha così accolto la richiesta del pm Luca Primicerio che aveva chiesto il rinvio a giudizio dell’unica indagata per omicidio nell’inchiesta. Quella sera del 18 novembre 1989 la donna si trovata in auto con l’allora calciatore del Cosenza, mentre percorrevano la statale 106, senza spiegare cosa successe realmente e tentando anzi di depistare gli investigatori parlando di suicidio. Una tesi che non ha mai convinto la famiglia di Bergamini.

Precedente Zaniolo, tanto lavoro per tornare al top. E si toglie di nuovo dai social Successivo Ipse Dixit - Allegri: "Voglio i 3 punti". E Mihajlovic: "Inter? Possiamo vincere"

Lascia un commento