Morrison: “Derubai Rooney per far mangiare la mia famiglia”

ROMA – Ravel Morrison: qualità eccelse, comportamenti discutibili. L’inglese passa alla storia per essere uno dei calciatori più forti che, nel corso della carriera, si sono persi. Ci ha provato Tare nel 2015. Lo ha portato alla Lazio, una scommessa che non ha pagato. Un girovagare per l’Europa e non solo, l’inglese non è mai riuscito ad imporsi. L‘ultima avventura, finita male, in Olanda all’ADO Den Haag. In una live social, Ravel ha ricordato un episodio alquanto particolare: “Ti ricordi quando mi hanno cacciato dallo spogliatoio per aver rubato i tuoi scarpini?”, la domanda a Rio Ferdinand anche lui in collegamento. “Ovviamente il mio stipendio era quello di un calciatore delle giovanili, ero ancora un ragazzino. Rivendendo un paio di scarpini riuscivo a fare 250 sterline, se ne prendevo due ne avrei fatti 500. Così potevo portare la mia famiglia al ristorante cinese o a qualcosa di simile. Voi avevate 30 paia di scarpini. Io non volevo fare del male a nessuno, ma quando ho visto che a te o a Rooney ne consegnavano venti o trenta paia alla volta, ho pensato che prenderne uno per mettere un po’ di cibo sul tavolo a casa mia non sarebbe stato un problema”.

Precedente Gli arbitri, le buone intenzioni e i fatti Successivo Diretta Barcellona-Psg ore 21: dove vederla in tv, in streaming e probabili formazioni

Lascia un commento