Morata tra Juve e Madrid: “Non so dove andrò, aspetto la chiamata”

L’attaccante spagnolo ha parlato a Radio Marca: “Sono molto tranquillo, adesso penso solo alla nazionale”

Resta in attesa ma senza farsi prendere dall’ansia, Alvaro Morata, già certo che, ovunque andrà, sarà tranquillo. Sospeso tra la Juventus e Atletico Madrid (cui potrebbe tornare per fine prestito), lo spagnolo non conosce il suo futuro.

“Non so ancora nulla, ma negli ultimi sei o sette anni è l’estate in cui sono più tranquillo – ha detto -. Aspetto che mi chiami il mio agente e mi dica dove giocherò, abbiamo anche una casa a Madrid in cui sto molto bene”.

Ora la nazionale

—  

Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta: “È stato un anno complicato – ha spiegato a Radio Marca dal ritiro della Spagna dopo la stagione vissuta in prestito in bianconero -. Adesso sono stato convocato per gli Europei e darò tutto per vincere in Nazionale». L’attaccante ha anche raccontato del suo rapporto con cristiano Ronaldo: “Tra me e lui c’è un ottimo rapporto. A Madrid si sentiva di più la nostra differenza di età, ma ricordo che mi regalò un iPhone – aggiunge -. È molto colto, gli piace leggere e imparare tante cose”.

Precedente Un tesoro da recuperare: Sensi confida in Inzaghi per riprendersi l'Inter Successivo Juve, azzurri contro: quando Fagioli e Ranocchia sfidano Bonucci e Chiellini

Lascia un commento