Morata attratto dal Milan: telefonata di Ibrahimovic, dilemma Atletico

MILANO – Tutto dipende da Alvaro Morata. La tentazione Milan esiste, lo spagnolo sta davvero pensando di accettare la proposta milanista e si è preso qualche giorno di tempo per decidere. La scelta non è facile, perché da un lato c’è l’opportunità di tornare in Italia e accontentare anche la famiglia, provare una nuova esperienza in un altro club. Dall’altro lato c’è una promessa fatta proprio di recente ai tifosi dell’Atletico Madrid, ovvero di rimanere finché non avesse vinto qualcosa. Morata è combattuto, sta ragionando insieme al suo entourage che scelta fare per la carriera. Il Milan intanto sta mantenendo vivi i rapporti con l’agente del giocatore, sta lavorando sull’ingaggio perché c’è ancora qualcosa da limare. E’ vero che il Diavolo vorrebbe accontentare le richieste di Morata, ma non vuole andare oltre i limiti. L’idea del club è di mettere sul piatto 5-6 milioni a stagione per tre anni. Una cifra che potrebbe anche accontentare Morata.  

La telefonata di Ibra

Dalla Spagna fanno sapere che nelle scorse ore c’è stata anche una telefonata tra Zlatan Ibrahimovic e il giocatore per parlare del progetto rossonero. Un contatto che ha fatto piacere ad Alvaro, lusingato di tutte queste attenzioni da parte del club di via Aldo Rossi. D’altronde Ibrahimovic di attaccanti se ne intende e non vuole sfigurare nella scelta della punta per la prossima stagione. Morata rappresenterebbe una garanzia, essendo ormai alle soglie dei 32 anni (da compiere a ottobre). La punta della Spagna recentemente ha declinato una grossa offerta araba, e nelle scorse settimane aveva avuto anche contatti per un possibile ritorno alla Juventus.   

Stagione super per Morata

Morata è reduce dalla migliore stagione della sua carriera in termini numerici. Questo è un altro fattore che ha portato il Milan a riflettere su questa trattativa. Investire solamente 13 milioni di euro (quindi sfruttare la clausola), può essere un affare. Alvaro l’anno scorso con l’Atletico Madrid ha segnato 21 gol in 48 presenze, l’annata più prolifica da quando gioca ad alti livelli in Europa. In carriera invece ha totalizzato 58 reti con la squadra di Simeone, mentre con il Real Madrid si è fermato a quota 31. Meno con il Chelsea, solo 24 centri quando ha vissuto l’esperienza a Londra. Con la Juventus invece ne ha segnati 59 nei quattro anni bianconeri.  

Un altro rinforzo per l’attacco

Ma l’eventuale acquisto di Morata chiuderebbe le porte ad un altro innesto? Sembrerebbe di no, in quanto il Diavolo vorrebbe davvero rinforzare in maniera massiccia l’attacco e potrebbe non fermarsi allo spagnolo. L’idea è avere delle punte con caratteristiche diverse per cambiare anche il modo di giocare in base all’avversario e alle esigenze. Il Milan spera sempre in Joshua Zirkzee, e finché il Manchester United non affonderà il colpo sull’olandese, i rossoneri avranno sempre una chance. I 15 milioni di commissioni per Kia Joorabchian, agente dell’attaccante del Bologna, sono un ostacolo importante per il Milan che preferisce attendere ancora.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente L’Eco di Bergamo apre con le parole di Zaniolo: “Onorerò la maglia” Successivo Calciomercato Lazio, Greenwood in salita: c’è il Marsiglia sullo sfondo

Lascia un commento