Monza, Palladino: “Sostituire Carlos Augusto è complicato…”

Le parole del tecnico dei brianzoli dopo la sconfitta rimediata contro l’Atalanta di Gasperini al Gewiss Stadium

Dopo la convincente vittoria di una settimana fa contro l’Empoli, il Monza di Palladino deve cedere il passo stavolta all’Atalanta di Gasperini. Al Gewiss Stadium i brianzoli, positivi nella prima parte di gara, vengono travolti da Ederson e da un super Scamacca, grande protagonista di serata con una splendida doppietta alla prima da titolare con la Dea.

Atalanta-Monza 3-0, le parole post-partita di Palladino 

Al termine del match Raffaele Palladino, tecnico del Monza, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Stasera abbiamo affrontato una squadra con valori tecnici e fisici impressionanti, costruita per obiettivi importanti e posizioni di classifica alte. L’Atalanta è allenata molto bene da un tecnico come Gasperini. Siamo venuti a giocare la nostra partita con coraggio, il nostro primo tempo è stato ottimo. La cosa che mi dispiace è aver preso il secondo gol, poi è normale che sotto di due gol diventa complicato riprenderla. Grandi meriti vanno dati all’Atalanta, ma il nostro percorso di crescita passa anche attraverso queste sconfitte. La squadra sta bene, è in palla e dobbiamo solo continuare così. Il nostro campionato è diverso da quello dell’Atalanta, bisogna pensare a salvarci“.

Continua Palladino: “In queste tre partite abbiamo creato tanto. Se la prima punta non fa gol non mi preoccupo. Sarei preoccupato se non creassimo occasioni. Riusciamo a mandare tanti uomini in area. Questa partita ci servirà per farci migliorare“. Sul confronto tra il Monza di quest’anno e quello dello scorso anno: “Senza Carlos Augusto è complicato andare a ritrovare quei gol da un’altra parte. Ci proveremo sicuramente, ho il compito di mettere la squadra nelle condizioni di poter fare il massimo anche sul piano realizzativo. Paragoni non mi sento di farli perché siamo una squadra diversa, più giovane. La società ha fatto un mercato di questo tipo. Faremo il possibile per raggiungere il prima possibile la salvezza“.

Non siamo una squadra di grande struttura fisica per competere contro un avversario come l’Atalanta – sottolinea Palladino -. Contro le grandi squadre soffriremo questo aspetto ma non ci possiamo snaturare mettendola sul piano tecnico. Non possiamo andare a fare la guerra, vogliamo provare a giocare sempre in ogni campo“. Infine, sull’Atalanta: “Alla società, che ha fatto un mercato incredibile, vanno fatti i complimenti. Seguo l’Atalanta con grande piacere perché Gasperini è anche un amico. Loro lotteranno per posti alti della classifica. Scudetto? Forse è un po’ azzardato ma la squadra è molto forte e con tante alternative“.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo del calcio senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Derbyderbyderby per scoprire tutte le news di giornata.

Precedente Garcia: "Napoli, quando non puoi vincere devi cercare di non perdere..." Successivo Atalanta, Gasperini: "Possiamo fare bene. L'addio di Zapata è la fine di un'epoca"

Lascia un commento