Monza, Palladino: “Con l’Inter vorrei rivivere quanto accaduto contro la Juve”

Le dichiarazioni dell’allenatore dei brianzoli alla vigilia del match con l’Inter

Le parole del tecnico alla vigilia della gara con l’Inter di Simone Inzaghi: “Abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita con l’Inter, li conosciamo bene, sono forti e attrezzati. Lavorano con intensità e di squadra, sono bravi a chiudere le linee di passaggio. Sono fortissimi. Dobbiamo essere entusiasti e cavalcare l’onda lunga di Firenze. Servirà slancio e motivazione, vogliamo provare a mettere in difficoltà l’Inter. Vorrei rivivere quanto accaduto contro la Juve. Percepisco entusiasmo, servirà atteggiamento mentale ottimo.

Non vedo l’ora di preparare la partita, sono match come questi a farti crescere come allenatore e come ambiente. Ripeto, deve essere una giornata di grande entusiasmo. Non dobbiamo assolutamente avere paura, voglio coraggio e aggressività dai ragazzi perché solo così possiamo metterli in difficoltà. Mi interessa più la crescita e l’atteggiamento che il risultato. L’Inter? È una squadra in salute,  forte, ha messo in difficoltà il Napoli. Dobbiamo essere umili e consapevoli, ma dobbiamo guardare in casa nostra e pensare alla prestazione da mettere in campo. Sono convinto che faremo un’ottima prestazione, dobbiamo crederci.

Vialli? Lo conoscevo bene, l’avevo conosciuto a Sky, posso dire che era una grande persona, aveva un cuore grande. Queste cose ti lasciano un enorme vuoto dentro. Il calcio viene in secondo piano, faccio le condoglianze alla famiglia e sono vicino a loro.

Rovella? Nicolò sta lavorando a parte, sta recuperando bene. Sarà difficile averlo disponibile. Ipotesi coppia Dany Mota-Petagna? A Firenze hanno fatto tutti bene, può essere questa una soluzione. Tutti hanno dato grande disponibilità a Firenze. Petagna ci da fluidità, ma abbiamo tante soluzioni offensive. Oggi nella rifinitura valuteremo.

Come avere attacco più cinico? Ho analizzato questo dato. È inusuale che abbiamo un quinto come capocannoniere, parlo di Carlos Augusto. Ha qualità nell’inserimento, mi piacerebbe avere anche uno sbocco dall’altra parte. Mi preoccuperei però se non ci fossero occasioni, abbiamo poca lucidità negli ultimi metri ma ci sta. Dobbiamo avere più convinzione, è sottile la linea tra fare gol e tirare fuori. Ci lavoreremo a Monzello. Gytkjaer dal primo minuto? Christian è un martello, si applica tantissimo e vuole migliorarsi giorno dopo giorno, domani potrebbe essere una soluzione, come sapete la formazione la decido all’ultimo secondo. Mercato in entrata? Non mi piace parlare di mercato, a volte il mercato può distrarre, ci sono passato anch’io da giocatore, non voglio disattenzioni”.

Precedente Pellegrini motore della Roma: 4 gol su 10 nascono da lui Successivo Fantacalcio, i consigli per la 17ª giornata: Leao per la conferma, Osimhen per il riscatto

Lascia un commento