Mondiali 2022, chi passa ai playoff? Secondo FIFA…

Ecco quali nazionali andranno in Qatar a dicembre del prossimo anno, almeno stando alle valutazioni espresse dai videogiochi.

L’Italia si è auto-condannata alla triste sorte dei playoff, mettendo a serio rischio le proprie possibilità di qualificarsi ai prossimi Mondiali in Qatar del 2022. Le nazionali che hanno avuto accesso ai playoff, suddivise tra teste di serie e non, hanno infatti un valore medio piuttosto elevato e, restando quelli scesi in campo contro l’Irlanda del Nord, i rischi di uscire sconfitti da un confronto diretto (anzi, due) sono tutt’altro che remoti. Ma è davvero così? Lo abbiamo chiesto a FIFA 22, l’ultima versione della nota serie calcistica di EA Sports, che può contare su valutazioni aggiornate e molto affidabili, in tal senso.

Le due da evitare —

Al di là della crisi di autostima in cui siamo improvvisamente piombati, saremo noi la squadra da evitare a tutti i costi: l’Italia ha una valutazione complessiva di cinque stelle e un punteggio medio di 84, valorizzato da un 84 in attacco (ironia della sorte) e a centrocampo, con un 82 in difesa. Appaiata in pole position c’è il Portogallo, con una valutazione complessiva identica alla nostra ma con punteggi per ruolo superiori: in difesa 85 (complice l’exploit di Ruben Dias), a centrocampo 83 e in attacco 84. Non c’è dubbio che, alla fine delle due sfide dei playoff, non vorremo incappare in Cristiano Ronaldo, Bruno  Fernandes e soci.

Le altre teste di serie —

Le altre teste di serie non destano particolare preoccupazioni, a patto di affrontarle, chiaramente, con il piglio giusto. La Russia ha una media di 75, nonostante una difesa da appena 72, che la stessa della Scozia (più forte a centrocampo ma debole davanti). La Turchia non è inclusa in FIFA 22 ma ha soltanto tre giocatori al di sopra della media dell’80, che di norma indica un buon livello assoluto: Calhanoglu (82), Burak Yilmaz (81) e Soyuncu (80). La bestia nera Svezia, infine, resta la più forte del lotto, con un attacco da 78, un centrocampo da 77 e una difesa da 75, che contribuiscono ad un punteggio complessivo di 77. Preferibilmente da evitare, dunque, sia per l’aspetto tecnico che per quello psicologico.

Non teste di serie —

Tra le non teste di serie, le nazionali che non vorremo pescare saranno Austria e Polonia, come visto tra Europei e prima edizione della Nations League. Gli austriaci hanno un punteggio complessivo di 77, dove spicca il centrocampo a 78, e ci hanno costretto ai supplementari nella cavalcata trionfale a Wembley; i polacchi hanno la stessa valutazione totale ma un attacco da 80, grazie ai numeri di Lewandowski che potrebbero valergli il pallone d’oro. Seguono in ordine l’Ucraina e la Repubblica Ceca, entrambe a 76, e il Galles di Bale e Ramsey con un misero 74. La Macedonia del Nord non è presente nel database di FIFA 22, ma vanta giocatori come Bardhi del Levante (79), Ademi (76) e Ristovski (75) dalla Dinamo Zagabria, oltre agli “italiani” Pandev ed Elmas da Genoa e Napoli rispettivamente a 74 e 73.

Come funzionano i playoff —

Come spiegato nella presentazione delle rivali, i playoff per i Mondiali includono le 10 seconde dei gironi di qualificazione e le migliori 2 di Nations League non qualificate nei gruppi. Dal sorteggio di venerdì 26 novembre usciranno tre “final four”, ciascuna con due teste di serie e due che non lo sono. Da lì seguiranno due semifinali (24 e 25 marzo 2022) le cui vincenti disputeranno una finale (28-29 marzo) per final four. Dalle 12 partecipanti, dunque, solo tre andranno in Qatar.

Chi passa —

Chi saranno le tre “fortunate”, allora? Se nel calcio reale tutto dipenderà da come le singole nazionali arriveranno a marzo e dagli accoppiamenti tra teste di serie (l’Italia e il Portogallo potrebbero giocarsi una finale di una final four e così una di loro automaticamente non andrebbe al Mondiale), su FIFA 22 le idee sono molto più chiare: fosse per il videogioco, Italia e Portogallo sarebbero già in Qatar, mentre Svezia, Austria e Polonia, accomunate dallo stesso punteggio complessivo, si giocherebbero l’ultimo biglietto disponibile. 

17 Novembre 2021 – 12:57

Precedente Chiellini investe negli eSport: €1.3 milioni per 2Watch Successivo Oggi in TV, Champions League femminile: alle 18.45 Wolfsburg-Juventus

Lascia un commento