Mobilitazione a Cesena: in arrivo 1500 tifosi ungheresi

CESENA  – Dopo il netto ko contro l’Argentina nella Finalissima, l’Italia di Roberto Mancini è attesa da un vero e proprio tour de force. Gli azzurri scenderanno in campo in Nations Leauge per ben quattro volte nel giro di appena dieci giorni. Dopo il match contro la Germania in programma sabato, a Cesena arriverà l’Ungheria (martedì 7 giugno). In città sono attesi circa 1500 tifosi ospiti, pertanto sono state allertate le forze di polizia. Come riporta l’edizione locale del Resto del Carlino, negli ultimi giorni si sono svolte numerose riunioni per definire i dettagli dell’ordine pubblico, con oltre 300 agenti in campo, con i rinforzi chiesti dalla prefettura di Forlì.

L'Italia riparte, Mancini volta pagina: c'è la Germania in Nations League

Guarda la gallery

L’Italia riparte, Mancini volta pagina: c’è la Germania in Nations League

Cesena, tifosi ungheresi sorvegliati speciali

I supporters ungheresi sono infatti sorvegliati speciali dalle polizie europee, per i loro atteggiamenti violenti e razzisti. In passato sono stati autori di striscioni neo-nazisti, comportamenti omofobi, lanci di oggetti in campo, disordini sugli spalti e atti di violenza che sono costati anche un provvedimento da parte della Uefa con tre partite giocate a porte chiuse. I tifosi ungheresi alloggeranno negli hotel della riviera e ai giardini pubblici di Cesena sarà allestita una fan zone per accoglierli prima della partita. Da lì si sposteranno poi a piedi verso lo stadio. 

Italia più stinta della sua orrenda nuova maglia

Guarda il video

Italia più stinta della sua orrenda nuova maglia

Precedente Real Madrid: "Vogliamo spiegazioni su quanto accaduto a Parigi" Successivo Piqué, Shakira, la mamma di Gavi e il tradimento: tutta la verità

Lascia un commento