Mino Raiola non ce l’ha fatta: l’annuncio della famiglia

MILANO – Mino Raiola non ce l’ha fatta ed è morto oggi (sabato 30 aprile) a Milano, dove lottava in gravi condizioni all’ospedale San Raffaele: a darne l’annuncio ufficiale è la famiglia con un post su Twitter. Dopo le polemiche dei giorni scorsi la triste notizia è purtroppo arrivata e il mondo del calcio piange ora il 54enne procuratore italo-olandese, tra i più ricchi e famosi di tutto il mondo, che poteva vantare nella sua ‘scuderia‘ campioni del calibro di Ibrahimovic, Pogba, Haaland, Balotelli, De Ligt, Donnarumma e Verratti (e in passato anche Hamsik e Insigne).

L’affetto di Ibra e lo sfogo social

Proprio il milanista Ibrahimovic giovedì aveva fatto visita a Raiola, nel giorno in cui si era già erroneamente diffusa la notizia della sua morte poi smentita dal professor Alberto Zangrillo, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele. “Stato di salute attuale per chi se lo chiede: incazzato le parole apparse in quelle ore sugli account Twitter e Instagram ufficiali del procuratore –. È la seconda volta in 4 mesi che mi uccidono. Sembro anche in grado di resuscitare.

(seguono aggiornamenti)

Precedente La scommessa del Bayern: ecco il 16enne croato Zvonarek, capitano da record (di età) Successivo Dybala e gli altri nomi sulla lista: l'Inter cambierà in estate, ecco come

Lascia un commento