Milinkovic allo United? L’agente: “Non è vero”. Voci, smentite e la Juve sullo sfondo

La corte di United e Psg, il lavoro (di sponda) del club bianconero. Ecco lo stato di avanzamento di uno dei protagonisti del prossimo mercato

Il campionato sta finendo e la domanda inizia a circolare. “Dove giocherà Milinkovic il prossimo anno?”. Non alla Lazio intanto. Sergej lascerà i biancocelesti dopo quasi 300 partite, 57 gol e 3 trofei. Arrivò a vent’anni a Fiumicino con la sciarpa al collo, una maglietta, un paio di bagagli e neanche un filo di barba, dopo un testa a testa con la Fiorentina finito in lacrime. “Non ce la faccio, scusate, voglio andare a Roma”. Pradè incredulo, Tare entusiasta. Lascerà tra qualche mese con un soprannome storico, “Sergente”, l’amore dei tifosi e un neologismo ad hoc: “Milinkocrazia”, cioè il ‘governo di Milinkovic’. In mezzo comanda lui.

Precedente Lautaro, mister 70 milioni che si è preso l'Inter sulle spalle. Rigori a parte... Successivo Inter, perché prendere Gosens se Perisic rinnova? Ci sono almeno tre buoni motivi

Lascia un commento