Milan-Torino 2-0: Pioli a +4 sull’Inter. Ibra torna in campo nel finale

Il Milan si rialza subito dopo la sconfitta interna subita con la Juve battendo il Toro 2-0. La squadra di Pioli domina nel primo tempo: con Leao e un rigore di Kessie indirizza la partita in dieci minuti, obbligando un Toro timidissimo ad una rimonta al di là delle capacità dei granata. Nel secondo tempo la squadra di Giampaolo ci prova anche, ma non basta per fermare un Milan determinato a riprendere la corsa in testa alla classifica. E che da oggi ha di nuovo Zlatan Ibrahimovic, dopo un’assenza durata sette partite.
Con questa vittoria, Pioli mette 4 punti tra sé e l’Inter, in attesa del big match dell’ora di pranzo tra i nerazzurri e la Roma.

I rossoneri dominano

Pioli non rischia: Ibrahimovic e Calhanoglu si siedono in panchina. In attacco c’è ancora Leao, con alle spalle Castillejo, Brahim Diaz e Hauge. Il Toro si affida a Belotti.
La partita ha un unico padrone fin da subito. Il Toro è schiacciato dai rossoneri, che recuperano il pallone con grande facilità. Belotti è costantemente anticipato e non riesce a far salire la squadra. E allora sembra quasi naturale il vantaggio della squadra di Pioli, che arriva con una grande azione in velocità al 25’. Theo Hernandez accelera e scarica su Brahim Diaz, che serve di prima in profondità Leao: davanti a Sirigu l’attaccante non sbaglia. Al 34’ ancora Brahim Diaz entra in area e cade dopo un contatto con Belotti. L’arbitro non assegna il rigore, ma il Var lo richiama: dopo aver visto le immagini, torna sui suoi passi. Ci pensa Kessie a realizzare e a portare i suoi sul 2-0. I granata finalmente si scuotono. L’ex Ricardo Rodriguez prende la traversa con una grande punizione. Sirigu evita un passivo ancora più pesante nel finale di tempo respingendo un tiro a botta sicura ancora di Kessie.

Riecco Ibra

Si rientra in campo nel secondo tempo e dopo cinque minuti Maresca assegna un rigore al Toro per un fallo di Tonali su Verdi. Dopo aver visto le immagini al Var, l’arbitro annulla la sua decisione e fischia fallo a favore del Milan. I granata però, a differenza del primo tempo, sono più coraggiosi, complice anche un Milan che tiene ritmi molto bassi ora. I rossoneri rischiano pochissimo però. E all’85’ possono salutare anche il ritorno in campo di Zlatan Ibrahimovic. Una notizia non da poco…

MILAN-TORINO 2-0: TABELLINO E STATISTICHE

Precedente Milan-Torino 2-0, il tabellino Successivo Torino, Giampaolo: "Compromessa nel primo tempo, stavamo a guardare"

Lascia un commento