Milan-Roma, prima volta in Europa: nei derby europei per i rossoneri dolci ricordi, amari per i giallorossi

Il calcio italiano è rinomato per la sua competizione accesa e la rivalità tra i club nazionali. Queste rivalità spesso trovano il loro culmine nelle coppe europee, dove le squadre italiane si scontrano in emozionanti incontri con tanto in palio. Dai derby della Serie A alle sfide europee, questi confronti catturano l’attenzione dei tifosi di tutto il mondo e lasciano un’impronta indelebile nella storia del calcio europeo. Ecco una panoramica dei derby italiani nelle competizioni europee.

Ad aprile ci sarà una prima volta, quella tra Milan e Roma, che si sfideranno nei quarti di finale di Europa League. Vediamo i precedenti delle due contro altre italiane in campo continentale. Per la Roma è la terza volta in Europa. L’ultimo incrocio con una italiana è stato nel 2014-2015, sempre in Europa League. In quell’occasione, ottavi, fu la Fiorentina a passare il turno (1-1 al Franci, 0-3 all’Olimpico). Altro incrocio amaro fu la finale di Coppa Uefa del 1991. In quell’occasione fu l’Inter ad alzare al cielo la coppa (2-0 andata, 0-1 ritorno).

Il Milan solo lo scorso anno ha incrociato per ben due volte, prima nei quarti poi in semifinale di Champions, due italiane: Napoli e Inter. Con i partenopei la sfida fu decisa al San Paolo (1-1) dopo l’1-0 per i rossoneri. Nella semifinale il derby amaro con l’Inter (2-0 e 1-0 per i nerazzurri). Ma non era la prima volta. Già nel 2003 il Milan aveva prima sfidato i rivali cittadini in semifinale di Champions (0-0 e 1-1) e poi battuto la Juve nella finalissima di Manchester ai rigori. Due anni dopo un altro incrocio, vinto, con l’Inter (2-0 all’andata e 3-0 al ritorno). Nel 1993 ci fu, nella finale di Supercoppa Europea, la sfida con il Parma. In quell’occasione, dopo la vittoria per uno a zero al Tardini, i rossoneri subirono la rimonta a San Siro (0-2) e videro sfumare il trofeo. Tre anni prima invece i rossoneri si aggiudicarono la Supercoppa contro la Sampdoria (1-1 e 2-0).

Precedente Di Francesco: "Società mi è vicina? Sono qua per il Frosinone, non per me stesso" Successivo Tapiro d'oro a Ibrahimovic: "Milan? Sono io il proprietario ma è un segreto"