Milan: Rebic dal 1′. Gattuso con Mertens punta centrale. Inter, c’è Gagliardini in mezzo

Conte lascia Eriksen in panchina. Pirlo piazza Kulusevski trequartista. Immobile convocato ma non partirà titolare. Gasperini punta su Lammers

20 novembre – Milano

Archiviata la sosta nazionali, torna la A in campo per l’ottavo turno di campionato. Si inizia sabato con Crotone-Lazio alle 15, poi spazio a Spezia-Atalanta (18) e Juventus-Cagliari (20.45). Ecco le probabili formazioni della giornata.

Crotone-Lazio (sabato, ore 15.00)

—  


Crotone:
Stroppa deve vincere, è rimasto l’unico a non aver ancora ottenuto i tre punti. L’obiettivo è farli con la Lazio. In attacco, il tecnico punterà sul tandem Messias-Simy. Vulic confermato a centrocampo con Cigarini e Benali.
Lazio: Inzaghi dovrà sopperire a diverse assenze causa Covid: sicuramente Milinkovic, Strakosha è ancora in dubbio, Immobile ha ricevuto l’idoneità e sarà convocato, ma dovrebbe partire dalla panchina. Al suo posto è pronto Caicedo. Akpa-Akpro in mezzo.

Spezia-Atalanta (sabato, ore 18)

—  

Spezia: Italiano vuole bissare il successo contro il Benevento nell’ultimo turno. Probabile debutto da titolare per Mattiello, arrivato in prestito proprio dall’Atalanta. Nzola confermato davanti dopo la doppietta con Gyasi e Agudelo, Estevez e Pobega in ballottaggio, col primo favorito. Ricci in mezzo dal 1′.
Atalanta: Gasperini, invece, potrebbe fare un po’ di turnover in vista della Champions. Gosens, De Roon e Palomino si sono allenati e sono a disposizione: da vedere se partiranno dal 1’ o a gara in corso. Si è però fermato il baby Ruggeri per affaticamento: è in dubbio. Davanti, Lammers dovrebbe essere preferito a Zapata. In porta potrebbe tornare Gollini. Miranchuk in panchina, out Malinovksyi: è positivo al coronavirus.

Juventus-Cagliari ( sabato, ore 20.45)

—  

Juventus: Pirlo vuole i tre punti, il pari all’ultimo contro la Lazio fa ancora male. Il tandem Morata-Ronaldo non si tocca, soprattutto dopo i gol con la Spagna dell’ex Atletico. Kulusevski titolare, in difesa rientra De Ligt dal 1’ dopo l’infortunio e l’operazione.
Cagliari: si è fermato anche Lykogiannis, che in nazionale si è procurato una distrazione di primo grado al polpaccio sinistro. Tripaldelli verso una maglia da titolare. Sottil e Simeone dal 1’.

Fiorentina-Benevento, domenica ore 12.30

—  

Fiorentina: Prandelli torna al Franchi, non vuole fallire. In avanti si affiderà a Ribery, che dieci anni fa gli tolse una storica qualificazione ai quarti di Champions. Pezzella è tornato ad allenarsi e si candida per un posto (Prandelli pensa anche alla difesa a 4, da vedere se ci saranno conferme in questo senso nelle prossime ore). Callejon, dopo il tampone negativo, oggi tornerà ad allenarsi in gruppo e potrebbe andare almeno in panchina. Bonaventura parte dalla panchina. Nel tridente con Ribery, ecco Vlahovic e Kouame.
Benevento: Pippo Inzaghi, invece, cerca i tre punti dopo la brutta sconfitta con lo Spezia. Davanti ecco Sau e Insigne dietro a Moncini punta centrale. In difesa, coppia di centrali formata da Glik e Caldirola.

Inter-Torino, domenica ore 15

—  

Inter: Conte dovrà rinunciare a Kolarov, positivo al Covid. Out anche Brozovic per lo stesso motivo. Hakimi e Young sulle fasce, Barella, Gagliardini e Vidal in mediana. Eriksen in panchina. Attacco affidato alla LuLa.
Torino: Giampaolo conferma Lukic come fantasista e Verdi in attacco con Belotti. In difesa, Lyanco-Bremer coppia centrale. Singo, terzino destro, Rodriguez a sinistra.

Roma-Parma, domenica ore 15

—  

Roma: tanti casi di Covid anche nella Roma. L’ultimo è Dzeko, che si aggiunge a Kumbulla, Fazio e Pellegrini. Smalling colpito da un’intossicazione alimentare dovrebbe farcela. Fonseca recupera Carles Perez, Spinazzola e Mirante che tra i pali partirà titolare (Pau Lopez in panchina). Punta centrale è Borja Mayoral.
Parma: negativi tutti i tamponi effettuati. Out Valenti per infortunio, Gervinho ha lavorato a parte ma dovrebbe partire titolare in coppia con Inglese. In mezzo, ecco Kucka, Hernani e Cyprien.

Sampdoria-Bologna, domenica ore 15

—  

Samp: solito 4-4-2 per Ranieri. Quagliarella non si tocca, Keita ancora ai box: davanti dovrebbe giocare Ramirez. Ballottaggio tra Candreva e Damsgaard sulla fascia, con l’ex Inter favorito. Gabbiadini dovrebbe esserci almeno in panchina. Tonelli e Augello sono squalificati.
Bologna: Mihajlovic, invece, dovrebbe schierare Orsolini-Soriano-Barrow dietro a Palacio. Hickey dal 1′. Schouten sta forzando i tempi e potrebbe anche essere in campo dal 1’.

Verona-Sassuolo, domenica ore 15

—  

Verona: Juric in emergenza sulle fasce: Lazovic positivo al Covid, Faraoni e Ruegg infortunati. A Juric resta il solo Dimarco. Veloso si sta allenando con la squadra da martedì e potrebbe tornare subito in campo. Kalinic punta centrale dal 1′.
Sassuolo: Caputo si è allenato ancora a parte e la sua presenza al Bentegodi è sempre più incerta. Raspadori dal 1′. Defrel parte dalla panchina, così come Djuricic.

Udinese-Genoa, domenica ore 18

—  

Udinese: Gotti chiamato a vincere, e per farlo dovrebbe ricorrere al solito 3-5-2. Deulofeu fuori dagli undici, davanti spazio a Pussetto e Okaka. Uno tra Ouwejan e Zeegelaar a sinistra, col secondo favorito.
Genoa: finalmente tutti negativi, l’ultimo è stato Zapata. Maran dovrebbe puntare su Scamacca e Pandev. Shomurodov in panchina.

Napoli-Milan, domenica ore 20.45

—  

Napoli: una buona notizia nella mattina di Castel Volturno arriva da Bakayoko che ha smaltito lo stato febbrile ed è tornato ad allenarsi. Il francese si è riaggregato al gruppo svolgendo un lavoro personalizzato insieme a Lozano, Fabian Ruiz e Mario Rui, tutti rientrati dalle nazionali. Col Milan out Ospina, Hysaj (Covid), Rrahmani (infortunatosi alla spalla con la nazionale kosovara) e Osimhen (anche lui k.o. in Nazionale).
Milan: Pioli e Murelli non saranno in panchina perché positivi al Covid, spazio a Bonera. Leao ha riportato una lesione al bicipite femorale con l’under 21 portoghese contro l’Olanda e non ci sarà. Romagnoli dovrebbe stringere i denti e recuperare. Musacchio tra i convocati.

Precedente Verso Qatar 2022 da testa di serie: un sorteggio come ai bei tempi Successivo Probabili formazioni Juventus Cagliari/ Diretta tv: si rivede De Ligt (Serie A)

Lascia un commento