Milan, puoi sorridere: Adli continua a brillare! E l’anno prossimo…

Qualità al potere. Yacine Adli è stato il grande protagonista del successo ottenuto in trasferta dal Bordeaux sul campo del Saint-Etienne. Un assist delizioso per il primo vantaggio di Hwang, tante giocate illuminanti tra linea mediana del campo e trequarti. Il classe 2000 ha dato un notevole saggio di quelle che sono le caratteristiche tecniche che hanno spinto il Milan a puntare su di lui per il futuro. Frederic Massara stravede per questo talento cresciuto nel settore giovanile del Psg. Lo ha inseguito a lungo, ha dovuto battere le resistenze di un Bordeaux che inizialmente aveva sparato alto per il suo gioiello: 18 milioni più bonus

Ascolta “Adli incanta con il Bordeaux: i dettagli del contratto con il Milan, la verità sul Tottenham e il maxi sconto” su Spreaker.

TRA MAXI SCONTO E PROGETTO– La strategia del Milan per Adli è stata chiara fin dalle prime battute della trattativa. Massara e Maldini avevano trovato rapidamente l’accordo con Sissoko, rappresentante del giocatore, per un contratto di quattro anni a 1,5 milioni di euro più bonus a stagione. Forti di un accordo blindato con il ragazzo, gli uomini mercato rossoneri hanno lavorato ai fianchi del Bordeaux per cercare di ottenere un sconto sostanziale rispetto alla prima richiesta. L’inserimento a sorpresa del Tottenham non ha scombussolato i piani del Diavolo che hanno chiuso l’operazione per 8 milioni più bonus facilmente raggiungibili che potrebbero portare la cifra finale a 10. Decisiva, a fini dell’operazione, la concessione di un prestito annuale proprio al club francese. Una scelta lungimirante, Adli avrà modo di crescere ancora giocando con continuità. E il Milan lo segue con attenzione partita dopo partita. Quella di ieri, a Saint-Etienne, ha ben impressionato l’area scouting del club di via Aldo Rossi.

Precedente Lazio-Cagliari, le pagelle: Keita da urlo, 7. Male Luis Alberto, 5 Successivo Diretta/ Virtus Verona Legnago Salus (risultato finale 1-1): Contini trova il pari!

Lascia un commento