Milan Primavera, salta Giunti. Sostituzione interna, ma non è Abate

Il tecnico paga le cinque sconfitte nelle ultime sei partite una classifica deficitaria. Al suo posto Terni (Under 18). L’ex difensore, alla guida dell’Under 16, sarà valutato per la prossima stagione

La classifica deficitaria – 39 punti in 31 partite, solo due lunghezze sopra la zona playout – e gli ultimi risultati – tre sconfitte di fila, una sola vittoria nelle ultime sei con 10 gol fatti e ben 19 subiti – hanno segnato il capolinea per Federico Giunti alla guida del Milan Primavera.

C’è ancora il derby

—  

L’ufficialità arriverà nella giornata di domani, ma la notizia è comunque confermata: l’ex centrocampista rossonero (a cavallo del nuovo millennio), 50 anni, è stato sollevato dall’incarico. Una stagione quindi considerata troppo al di sotto delle attese dalla dirigenza, anche se allo stesso tempo va riconosciuto che la rosa allestita non era oggettivamente di livello sufficiente per spingersi troppo in là con gli obiettivi. La squadra è attesa dalle ultime tre partite del torneo (fra cui il derby alla penultima) e per portare a termine la stagione il club procederà a una soluzione interna. Non si tratta però di Ignazio Abate, attuale tecnico dell’Under 16, bensì di Christian Terni, alla guida dell’Under 18. Il profilo dell’ex difensore potrebbe semmai essere valutato in vista della prossima annata.

Precedente Juve verso il Venezia: ripresi gli allenamenti, De Sciglio out Successivo Cairo e il Torino: "Un socio? Nel calcio è meglio che guidi uno solo"

Lascia un commento