Milan, per la difesa del futuro c’è Viti: Conti può essere la carta giusta con l’Empoli

Lavorare nel presente per pianificare il futuro. Il Milan sta lavorando per tracciare la strada verso il successo, un mix di giocatori d’esperienza e giovani di qualità per alzare l’asticella. Maldini e Massara stanno studiando diversi profili per cercare il sostituto di Simon Kjaer, ma si lavora anche al difensore del futuro: per la prossima stagione, ai rossoneri piace molto Mattia Viti, classe 2002 dell’Empoli che con Andreazzoli sta giocando le prime partite in Serie A. 

CONCORRENZA – Nove partite stagionali tra campionato e Coppa Italia, tanto è bastato al Milan per accendere i riflettori su questo ragazzo. Giovane e italiano, Viti rappresenta l’identikit ideale sul quale investire per il futuro. Occhio però, perché oltre ai rossoneri sul giocatore ci sono anche Fiorentina e Napoli. Il primo club a fare un tentativo concreto è stata l’Atalanta, che si è vista respingere una proposta da 15 milioni di euro. Niente da fare, per convincere l’Empoli a cedere l’ennesimo talento cresciuto nel vivaio serve di più.

L’INTRECCIO – Ci proveranno Maldini e Massara, magari cercando di strappare un’opzione nell’ambito dell’operazione Conti. Il terzino destro classe ’94 infatti dovrebbe giocare la seconda parte di stagione a Empoli, per sbloccare l’operazione – sarà a titolo definitivo – bisogna solo aspettare che il club azzurro riesca a piazzare Fiamozzi. Poi, semaforo verde per Conti all’Empoli con il Milan che potrebbe avere una priorità per il giovane Viti.

Precedente Lens-Lille, ok il Multigol 2-4 al triplice fischio Successivo Da Vecino ad Ambrabat e Kulusevski: i dieci incompresi della Serie A

Lascia un commento