Milan, occhio: il Porto fa male in trasferta. E in campionato sta volando

Nelle ultime cinque partite fuori casa in Champions League, i lusitani hanno vinto tre volte e tenuto la porta inviolata in quattro occasioni. L’ultimo precedente a San Siro è stato vinto dai portoghesi

Il Milan che vola in campionato deve trovare il modo di sbloccarsi in Champions League. Prima del derby contro l’Inter – in programma domenica sera alle 20.45 – e dopo la bella vittoria all’Olimpico contro la Roma, i rossoneri ospitano il Porto nella quarta giornata della fase a gironi: ultima chiamata per il Diavolo. La formazione di Stefano Pioli è ancora alla ricerca dei primi punti in Champions dopo le tre sconfitte nei match d’andata: un successo contro i portoghesi è l’unica via per tenere ancora viva la speranza di raggiungere gli ottavi di finale.

Il momento

—  

Sono quattro le squadre ancora a secco in questa edizione della Champions: oltre al Milan, penalizzato da un girone complicatissimo, ci sono Lipsia, Besiktas e Malmoe. Considerando anche le passate edizioni, i rossoneri hanno perso tutte le ultime cinque partite giocate nella competizione: è la peggiore striscia nella storia del club sette volte campione. A San Siro arriverà un Porto lanciatissimo in questo momento: gli uomini di Sergio Conceiçao sono in vetta al campionato insieme allo Sporting Lisbona, con 26 punti dopo 10 giornate, e hanno vinto le ultime cinque partite nella Primeira Liga. Anche se martedì scorso è arrivata la sconfitta in coppa, 3-1 sul campo del Santa Clara.

I precedenti

—  

Nella loro storia, Milan e Porto si sono affrontate in totale quattro volte a San Siro: il bilancio è di due vittorie a testa. I portoghesi hanno avuto la meglio nell’ultima sfida giocata al Meazza, 3-2 l’11 settembre 1996. Ultimamente i lusitani hanno mantenuto un ottimo rendimento in trasferta in Champions League: tre vittorie, un pareggio e una sconfitta nelle cinque più recenti. In quattro di queste partite (e nelle ultime due), il Porto è riuscito a mantenere la porta inviolata. Insomma, il Milan dovrà mostrare il meglio per venire a capo di questa partita. Non come fatto all’andata, quando i rossoneri hanno calciato verso la porta avversaria solamente quattro volte.

Precedente Dybala super, la Juve è agli ottavi: Zenit ko all'Allianz Successivo Porto, Conceicao non si fida: "Il Milan è tra le squadre migliori al mondo"

Lascia un commento