Milan-Napoli, le pagelle degli azzurri: Lobotka lucido, Simeone lotta. Ok Lindstrom

 
Libero di svariare su tutto il fronte offensivo, crea la prima occasione della gara. Non è l’unico lampo, ma dà la sensazione di trovarsi troppo solo a sfidare troppi avversari. Meglio quando si aggiunge Politano, ma manca la giocata decisiva. 

 
Bravo a prendere il tempo a Kjaer, non altrettanto ad inquadrare la porta, scheggiando il legno. E’ il segnale di una gara in cui non mette mai la sciabola nel fodero. Emblematico, in questo senso, il pallone recuperato su Bennacer, con immediata conclusione imprecisa da buona posizione. Lì finisce la sua partita. 

 

Mazzarri vuole aumentare la qualità dentro l’area, ma il fioretto è meno efficace della sciabola. 

Precedente Morata infortunato durante Siviglia-Atletico: esce dal campo in lacrime Successivo Il Napoli si aggrappa a Osimhen, sperando che non pensi solo a se stesso

Lascia un commento