Milan macchina da record: mai così in Italia. E in Europa nessuno fa meglio

Stefano Pioli, tecnico del Milan, si complimenta con l'attaccante rossonero Rafael LeaoStefano Pioli, tecnico del Milan, si complimenta con l'attaccante rossonero Rafael Leao

Milan, cinque record firmati a Benevento

MILANO – Il Milan ha battuto per 0 a 2 il Benevento nella sfida valida per la 15esima giornata di Serie A. A segno Franck Kessie su rigore al 15esimo e Rafael Leao con una magia al 48esimo; da segnalare anche l’espulsione diretta combinata a Sandro Tonali e il rigore fallito dal beneventano Caprari. I rossoneri, dunque, si confermano al primo posto in classifica con 37 punti a +1 sull’Inter seconda, a +7 sulla Roma terza (30) e a + 10 sulla Juventus quarta (27, con una partita in meno). Ed è record storico.

Milan, numeri da primato

Con i 37 punti conquistati in 15 giornate il Milan 2020-2021 ha stabilito un primato assoluto nella sua gloriosa storia: mai, infatti, i rossoneri avevano raccolto così tanto a questo punto del campionato. E non solo.

Il Milan va in gol da 18 trasferte di fila in Serie A, solo una volta ha fatto meglio nel massimo campionato: tra marzo 1992 e aprile 1993 (19 gare esterne); da 17 gare di Serie A, inoltre, la formazione di Pioli segna almeno due gol: l’ultima squadra ad aver fatto meglio nei top-5 campionati europei è stata il Bayern Monaco (20 nel marzo 2014).

La prodezza di Rafael Leao per il goal del definitivo 0-2 a Benevento
La prodezza di Rafael Leao per il goal del definitivo 0-2 a Benevento

A sostegno della straordinarietà di questi numeri vi sono i primati individuali. Con il goal di ieri (bellissimo) al Benevento, infatti, Rafael Leão è il secondo straniero più giovane di sempre a raggiungere quota 10 gol con il Milan in Serie A (a 21 anni, 207 giorni), dopo Alexandre Pato (19 anni, 19 giorni).

Il portoghese, inoltre, è il quarto giocatore del club di via Aldo Rossi a raggiungere quattro reti in stagione. Nessuna squadra dei Top-5 campionati europei 2020/21 conta più giocatori del Milan con almeno 4 reti all’attivo; nel caso dei rossoneri: Zlatan Ibrahimovic, Theo Hernández, Rafael Leão e Franck Kessié. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

<!–

–> <!–

–>

Precedente Diretta/ Ascoli Reggina (risultato 0-1) streaming video DAZN: Liotti sfiora il bis Successivo Diritti tv: nel bando c’è anche il canale di Lega

Lascia un commento