Milan in lutto: addio a Vecchi, storico preparatore dei portieri

Aveva anche difeso i pali rossoneri a cavallo degli anni ‘60 e ‘70. Col Diavolo nella sua bacheca uno scudetto, una Coppa dei Campioni e un’Intercontinentale

Lutto in casa Milan. E’ scomparso all’età di 73 anni Villiam Vecchi, ex portiere rossonero a cavallo fra gli anni ‘60 e ‘70, e poi preparatore dei portieri dal 2001 al 2010.

Alla corte di Carletto a Madrid

—  

Vecchi era nato a Scandiano (Reggio Emilia) ed era un prodotto del settore giovanile rossonero. Nel 1967 il debutto in prima squadra, con cui ha giocato fino al 1974. Dopo di che, le esperienze con Cagliari, Como e Spal, oltre a una manciata di presenze nelle selezioni giovanili azzurre. Nei sette anni col Milan (72 presenze) ha vinto un campionato (‘67-68), una Coppa Italia, una Coppa dei Campioni (‘68-69), due Coppe delle Coppe e una Intercontinentale (‘69).

Da allenatore, si è sempre occupato dei portieri. In rossonero con la prima squadra dal 2001 al 2010 e con gli Allievi dal 2010 al 2013. Ha lavorato con Ancelotti al Real dal 2013 al 2015, e anche con Reggiana, Parma e Juve. Il Milan sui social l’ha ricordato con queste parole: “Sempre vicino al Milan, sempre rossonero. L’eroe di Salonicco continuerà a parare da lassù. Commozione infinita in tutti i milanisti per la scomparsa di Villiam Vecchi. Condoglianze alla famiglia del nostro storico numero 1 e Mister dei portieri Campioni d’Europa 2003 e 2007”.

Precedente Cristiano Ronaldo, continui passaggi all'indietro/ Video: esperienza United finita? Successivo Juve, centrocampo a pezzi: Allegri ha due soluzioni per il debutto in A

Lascia un commento