Milan in ansia per Ibra: si teme uno stiramento. Nelle prossime ore gli esami strumentali

L’attaccante si è fatto male al flessore della coscia sinistra nel finale della partita contro il Napoli. A serio rischio le partite contro Lilla e Fiorentina

Milan in ansia per le condizioni di Zlatan Ibrahimovic, che al San Paolo è uscito per infortunio al 79′ dopo aver deciso con la sua doppietta la sfida contro il Napoli. Nelle prossime saranno effettuati ulteriori accertamenti medici, ma non è sicuro che l’esito si saprà già nella giornata di oggi.

il bollettino di ieri

—  

L’attaccante rossonero ha accusato un problema muscolare al flessore della gamba sinistra, dopo uno scatto. Lo staff medico rossonero ha subito applicato un bendaggio alla coscia infortunata e Zlatan ha seguito il finale di partita dalla panchina. Poi, scurissimo in volte e zoppicando vistosamente, è entrato negli spogliatoi. Il Milan è rimasto comprensibilmente cauto sulle condizioni del suo bomber, in attesa degli accertamenti previsti nella giornata odierna, ma c’è il serio rischio che si tratti di uno stiramento. “Quello che filtra è che il problema è muscolare – ha detto Bonera, che ha sostituito in panchina Pioli, fermato dal Covid -. Farà gli esami e capiremo nei prossimi giorni i tempi di recupero. Non c’è ancora indicazione sull’entità, diciamo che Zlatan non è solito uscire dal campo quindi l’infortunio c’è… aspettiamo l’esito dei controlli e capiremo, ci vorrà qualche giorno per saperlo”.

infortuni e covid

—  

Ibrahimovic, in questo 2020, ha saltato due partite della passata stagione per una lesione muscolare a un polpaccio (contro Lecce e Roma) e nella stagione in corso due gare di A (Crotone e Spezia) e altrettante di Europa League (Bodo Glimt e Rio Ave) per il coronavirus. In attesa degli esami strumentali, è da considerare ad altissimo rischio la presenza di Ibra in coppa contro il Lilla (giovedì) e nel match di campionato a contro la Fiorentina (domenica). La settimana successiva, invece, il Milan giocherà contro il Celtic in Europa League e a Marassi contro la Sampdoria.

Precedente Moviola: Ibrahimovic quasi da rosso. E Bakayoko... Successivo Roma, un ritorno al passato? Friedkin sfoggia il vecchio logo, i tifosi sognano