Milan, il retroscena su Giroud: tre minuti per dire sì, la telefonata di Maldini già a maggio…

Se il buongiorno si vede dal mattino allora per Giroud l’avventura con il Milan si preannuncia ricca di soddisfazioni. L’esperto attaccante francese, nelle sfida contro il Panathinaikos, ha messo in mostra tutto il meglio del repertorio: una rete bella con un sinistro al volo dopo un ottimo movimento a eludere la marcatura di un avversario, un altro con un colpo di testa che ha beffato il portiere in uscita. Segnali incoraggianti in vista dell’inizio del campionato, Pioli può contare su un giocatore già in un’ottima condizione fisica.

Ascolta “Giroud si è già preso il Milan: il retroscena sulla chiamata di Maldini e i tre ‘no’ sul mercato” su Spreaker.

TRE NO PER Il MILAN- Quello tra Giroud e il Milan è stato un vero e proprio colpo di fulmine. L’ex Chelsea ci ha messo tre minuti a dire sì al club rossonero, la prima telefonata conoscitiva con Maldini e Massara arrivata nello scorso mese di maggio è stata fondamentale per il buon esito della trattativa. Olivier si è convinto subito della bontà del progetto rossonero, l’idea di giocare al fianco di Ibrahimovic è un qualcosa di molto stimolante. Con buona pace di West Ham, New York City e Besiktas che avevano messo sul piatto offerte contrattuali ben superiori a quelle del Milan. 

Precedente Dal Belgio parla Nainggolan: "Non avrei mai voluto lasciare l’Italia, però… " Successivo Bundesliga, il Lipsia parte male. Hertha, Jovetic non basta