“Milan, i retroscena su De Ketelaere: la segnalazione di Simic e la concorrenza del Psg”

Dietro quasi ogni acquisto importante, che sia per la prima squadra o per il settore giovanile, c’è la segnalazione di un osservatore capace di intravedere in anticipo le qualità del futuro campione o semplicemente arrivato prima della concorrenza.

“Quando Simic segnalò De Ketelaere al Milan”

L’approdo di Charles De Ketelaere al Milan non fa eccezione, come rivelato dal sito belga ‘Hln.be’ che ha ricostruito il lungo corteggiamento dei rossoneri al fantasista classe 2000, finalmente pronto a sbarcare in Italia al termine di una lunghissima trattativa. L’osservatore in questione è Dario Simic, che oggi ha il compito di scoprire nuovi talenti per il Milan dopo aver indossato la maglia rossonera tra il 2002, anno nel quale fu acquistato dall’Inter, e il 2008, con nel proprio palmares otto titoli tra i quali uno scudetto e due Champions League.

Milan scatenato: cinque reti al Wolfsberger, Adli e Leao show

Guarda la gallery

Milan scatenato: cinque reti al Wolfsberger, Adli e Leao show

“De Ketelaere, il Milan ha sconfitto la concorrenza del Psg”

Era l’agosto 2021 quando Simic segnalò ai dirigenti del Milan il talento di De Ketelaere. Il feed non cadde nel vuoto, ma quello rossonero non era l’unico club sulle tracce del biondo gioiellino prodotto del vivaio del Bruges, se è vero che più volte sugli spalti del in quello stesso periodo furono avvistati anche dirigenti del Paris Saint-Germain, altra squadra che non tardò a prendere contatti con i nerazzurri.

Origi saluta i tifosi: "Forza Milan"

Guarda il video

Origi saluta i tifosi: “Forza Milan”

Charles De Ketelaere, gioventù e qualità per il nuovo Milan

Nei mesi successivi, come riportato da ‘Hln’, le segnalazioni di Simic sono state ripetute al punto da spingere Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan ed ex compagno di squadra del difensore croato, ad affrontare l’argomento con il direttore sportivo Frederic Massara e anche con Stefano Pioli, pronto a pregustare la possibilità di allenare le qualità di De Ketelaere. Il resto è storia recente, con l’accelerazione compiuta dai rossoneri a giugno, a scudetto già conquistato e la concorrenza del Psg ormai defilata: i francesi non hanno avuto la stessa decisione del Milan nel trattare con il Bruges e con i rappresentanti del giocatore, allettato a propria volta dalla possibilità di trovare più spazio in rossonero che tra i fuoriclasse dei campioni di Francia.

Precedente Roma, lo show per Dybala ha fatto scuola: il Braga si ispira e scherza sui social Successivo Bologna, idea Shomurodov: sono ore decisive

Lascia un commento