Milan, ecco le holding con cui RedBird completerà l’acquisto del club

Calcio e Finanza svela la catena con cui il fondo di Cardinale controllerà i rossoneri. E il ruolo del suo braccio destro Scheiner

Manca ormai poco più di un mese al closing che sancirà il passaggio di proprietà del Milan dal fondo Elliott a RedBird. E mentre Gerry Cardinale è attivo nel “fund raising” per avvicinarsi agli 1,2 miliardi necessari per l’acquisto del club (la parte mancante verrà prestata da Elliott, fino a un massimo di 600 milioni), emergono alcuni dettagli importanti sulla nuova struttura societaria. Calcio e Finanza, infatti, anticipa la catena con la quale RedBird controllerà il Milan, svelando nome e funzioni delle varie holding coinvolte.

Nuovo assetto

—  

Finora l’assetto vedeva Project Redblack (controllata in maggioranza da Elliott e per il 4,27% da Blue Skye) detenere il 100% di Rossoneri Sport Investment, che a sua volta controlla il 99,93% del Milan. Ora invece il primo nome da ricordare sarà “FootballCo Intermediate Cooperatief U.A.”, società di diritto olandese che nella causa promossa da Blue Skye contro Elliott per la cessione del club veniva indicata come “acquirente delle azioni dell’AC Milan”. In questa società è presente Alec John Scheiner, uomo di fiducia di Gerry Cardinale: entrato in RedBird Capital nel 2016, ha supervisionato tutti i maggiori progetti sportivi, da Fenway Sports Group (il gruppo che controlla il Liverpool) ai Red Sox, fino ai Pittsburgh Penguins e al Tolosa.

I veicoli

—  

Sotto FootballCo si trova ACM Intermediate Holding BV, registrata il 7 giugno 2022 e della quale FootballCo risulta essere amministratore unico. A cascata, questa società controlla il 100% ACM Bidco BV, altra società di diritto olandese registrata sempre il 7 giugno 2022. Entrambe le società sono state registrate come “società di partecipazione finanziaria” il cui obiettivo è quello di “incorporare, partecipare a qualsiasi titolo, finanziare, gestire e vigilare su imprese e società”.

Precedente Destro-gol, 1-0 dell'Empoli al Trabzonspor. Zanetti: "Stiamo crescendo" Successivo Alessandro Bastoni: "Con l'Inter punto al top"/ "Lukaku? Ritorno non è una sorpresa"

Lascia un commento