Milan, De Ketelaere è l’ottavo giocatore più caro della storia

A Charles De Ketelaere piacciono le sfide. Il fantasista belga nuovo idolo dei tifosi del Milan ha infatti accettato di approdare in Italia nonostante un ingaggio inferiore a quello che gli avrebbe garantito il Leeds. Merito del fascino della maglia rossonera e di San Siro e dell’insistenza dei dirigenti rossoneri, che lo hanno acquistato dal Bruges per 32 milioni più tre di bonus.

Milan, De Ketelaere nella top 10 degli acquisti più cari di sempre

Proprio la variabile legata ai bonus non rende possibile fissare l’affare De Ketelaere in un posto ben preciso nella classifica degli acquisti più onerosi della storia del Milan. Per il momento, comunque, in attesa di capire se il Bruges riceverà anche i tre milioni di parte variabile legati al rendimento del giocatore e ai risultati della squadra, con i 32 milioni già investiti De Ketelaere è l’ottavo giocatore più pagato della storia rossonera a livello di cartellino.

Milan, è febbre a 90 per De Ketelaere

Guarda la gallery

Milan, è febbre a 90 per De Ketelaere

De Ketelaere e la “sfida” a Caldara e Piatek

La stessa cifra venne sborsata nell’estate 2002 per Alessandro Nesta, prelevato dalla Lazio della quale era bandiera e capitano: il centrale romano, arrivato al Milan a 26 anni, avrebbe aperto un’era, fermandosi in rossonero per 10 stagioni nelle quali avrebbe vinto 10 titoli, tra le quali due Champions League e due scudetto. Proprio a quota 35 milioni, la cifra massima che il Milan potrà spendere per De Ketelaere, troviamo invece due acquisti più recenti della storia rossonera, accomunati dalla scarsissima fortuna avuta nelle fila del Diavolo, Mattia Caldara e Krzysztof Piatek, prelevati a distanza di pochi mesi rispettivamente da Juventus e Genoa nell’estate 2018 e nel gennaio 2019.

Come si pronuncia De Ketelaere? Ecco la risposta!

Guarda il video

Come si pronuncia De Ketelaere? Ecco la risposta!

Quando il Milan investe: dal flop Bonucci al mito Inzaghi

Per quanto riguarda la top five, invece, si mescolano curiosamente due leggende rossonere, due meteore e un grande rimpianto. Se infatti il primo posto è appannaggio di Leonardo Bonucci, l’acquisto più costoso di sempre della storia del Milan, pagato 42 milioni alla Juventus nel 2017 salvo tornare in bianconero solo 12 mesi più tardi, ben altro impatto hanno avuto Manuel Rui Costa e Filippo Inzaghi, secondo e quinto in classifica con 41 e 36 milioni, entrambi acquistati nell’estate 2001, future colonne dei successi dell’era Ancelotti. In mezzo, al terzo e al quarto posto, il colpo Lucas Paquetà, pagato 38,4 milioni al Flamengo nel 2019 grazie a un’intuizione di Leonardo, ma mai davvero esploso nella stagione e mezzo in rossonero prima di ricostruirsi una carriera in Francia, e André Silva, costato 38 milioni versati al Porto nell’estate dell’arrivo di Bonucci, ma divenuto solo una delle tante vittime della maledizione del numero 9, sfatata solo nella scorsa stagione da Olivier Giroud.

Precedente Calciomercato Serie C, Triestina: ufficiale Lombardi dalla Lazio Successivo Sanches e Chukwuemeka sfumati? Ecco quali sono le alternative del Milan in mediana

Lascia un commento