Milan, blindare Donnarumma per non ripetere l’errore con Buffon

Vietato ripetere lo sbaglio del 2006, quando Berlusconi bloccò l’acquisto di Buffon ritenendolo troppo caro: i grandi portieri incidono quanto gli attaccanti più forti

Arriva la sosta, che in realtà riguarda soltanto gli allenatori perché sono pochi i giocatori rimasti a loro disposizione. Nel caso del Milan, per esempio, per la prima volta non ci sarà nemmeno Ibrahimovic, riconvocato dal c.t. svedese, mentre come al solito non ci sarà Donnarumma, l’unico rossonero titolare nell’Italia di Mancini. Ibrahimovic e Donnarumma, due nomi non a caso sia perché rappresentano il vertice e la base del Milan di Pioli, sia perché entrambi in scadenza di contratto.

Precedente Torino, ennesimo stop: con Cagliari e Parma sarà una volata da brividi Successivo Allegri e Sarri, rieccoli: quando il curriculum conta ancora tra le big

Lascia un commento