Metzelder a processo per pedopornografia!

Christoph Metzelder va a processo. L’ex centrale della Nazionale tedesca, oggi 40enne, dovrà presentarsi di fronte al Tribunale di Duesseldorf per rispondere delle pesantissime accuse che gli sono state mosse: diffusione di immagini pedopornografiche. L’ex difensore, in campo anche contro l’Italia nella semifinale del Mondiale 2006 in Germania, nega ogni coinvolgimento. L’indagine era partita nel settembre 2019 ma non era stato emesso alcun mandato di arresto nei suoi confronti.

Metzelder, le accuse sono pesantissime

Per Metzelder l’accusa è di avere inviato a un conoscente, via Whatsapp, 29 immagini di pornografia infantile. Dovrà rispondere anche di possesso di immagini di pornografia infantile. Secondo Bild, sarebbe stato il compagno dell’ex giocatore ad averlo denunciato, dopo avere ricevuto da lui almeno 15 immagini di pornografia infantile. Il canale pubblico tedesco Ard, di cui Metzelder era da poco diventato consulente, ha subito deciso di “sospendere la sua collaborazione” per il periodo delle indagini.

Tra i progetti, una fondazione per bambini

Vicecampione del mondo nel 2002, l’ex Borussia Dortmund e Real Madrid ha collezionato 47 presenze con la Germania fra il 2001 e il 2008. Dopo il suo ritiro, nel 2013, ha iniziato a gestire un’agenzia pubblicitaria e ha istituito la “Fondazione Christoph Metzelder”, a sostegno dei progetti per bambini e giovani. Ha anche allenato la squadra Under 19 del TuS Haltern, nella Renania-Westfalia.

Precedente Benevento, Iago Falque si sfoga sui social dopo l'ennesimo infortunio Successivo Calciomercato Serie C, Turris: Caneo nuovo tecnico

Lascia un commento