Messi, per la svolta ti serve Dybala: così può ripartire l’Argentina

Leo capoclan, con Paulo rapporti spesso contrastanti. Ma con il Messico non si può rinunciare al giallorosso

Dal nostro inviato  Luigi Garlando

24 novembre – DOHA

Martedì, dopo la tremenda sconfitta con l’Arabia Saudita, i giocatori argentini hanno lasciato lo Stadio Lusail e raggiunto la vicina Qatar University, dove alloggiano. Avevano la faccia di studenti usciti allegri qualche ora prima per la formalità di un esame facile e rientrati invece scornati da una bocciatura imprevista. Così avviliti che il c.t. Lionel Scaloni ha lasciato liberi i giocatori di ritirarsi in camera senza l’obbligo di presentarsi a pranzo.

Precedente Kim: "Mi chiamano Mostro? Mi piace. Voglio sfidare Nunez" Successivo "Il Manchester United pensa a Mbappe per il dopo Cristiano Ronaldo"

Lascia un commento