Mercato Inter, tutto su Buchanan. Ansia Lautaro: out col Lecce

Inter, Lautaro: qualcosa c’è

La certezza è che il Toro non ci sarà domani contro il Lecce. Mentre, se potrà recuperare già per la trasferta in casa del Genoa del 29 dicembre, dipenderà dagli accertamenti che effettuerà in giornata. L’auspicio, evidentemente, è che non si tratti di nulla di grave, limitando lo stop al minimo. La sensazione, però, è che, seppur leggero, qualcosa ci sia. Di qui l’imperativo di non correre alcun rischio. Lautaro ci ha già messo del suo, insistendo per restare in campo oltre il necessario: voleva porre rimedio al rigore sbagliato, ma continuare a correre, anzi a scattare, non ha certo fatto bene al muscolo già sollecitato.

Inter, a posto così

Ad ogni modo, domani Arnautovic avrà un’altra occasione, dopo non aver sfruttato quella con il Bologna. E, contro il Lecce, dovrebbe tornare a disposizione pure Sanchez, insieme a De Vrij. In verità, dentro l’Inter, la prestazione dell’austriaco viene considerata positiva nel suo complesso. Vero che ha sbagliato un gol pesante, ma se la squadra nerazzurra ha messo sotto i rossoblù per buona parte della sfida è stato anche per merito suo. Inoltre, un fisico come il suo è inevitabilmente penalizzato dal fatto di giocare poco: fa più fatica a entrare in condizione. In questo senso, allora mettere altri minuti non potrà che fargli bene. In aggiunta, da viale Liberazione continua ad essere escluso qualsiasi tipo di innesto in attacco: partendo dal fatto che Lautaro e Thuram stanno facendo il vuoto con le loro prestazioni, quattro punte sono considerate più che sufficienti, e in caso di necessità c’è sempre Mkhitaryan. 

Inter, apprezzamento per Buchanan

Quella di un nuovo esterno, invece, è ritenuta un’assoluta necessità. Anzi, le grandi manovre sul prescelto, vale a dire Buchanan, sono già scattate. L’Inter si è già guadagnata l’apprezzamento del giocatore, che non ha nessuna intenzione di prolungare il suo contratto con il Bruges, in scadenza nel 2025. E le esclusioni nell’ultimo periodo vanno lette proprio in questo senso. Il problema, evidentemente, è presentare l’offerta giusta al club belga, che ha capito ormai di dover fare a meno del canadese, ma che vuole comunque portare a casa il massimo possibile dalla sua cessione. 

Inter, i numeri di Buchanan

Lo scorso anno, quando l’Inter stava già trattando Buchanan, la richiesta si aggirava attorno ai 18 milioni di euro. Ora, con la scadenza del contratto che si avvicina, la quotazione dell’esterno è scesa a 12: cifra che l’Inter continua a ritenere troppo alta. Facendo leva sulla volontà del canadese, il club è pronto a metterne sul tavolo 7-8. Ovviamente con l’unica formula possibile in questo momento, vale a dire prestito con obbligo di riscatto, tenuto conto che non ci sono risorse a disposizione. Probabile che l’offerta non sia sufficiente e che occorra un mini-rilancio. L’idea, comunque, è di ottenere la fumata bianca il prima possibile, quindi già a inizio gennaio. Se dovesse muoversi concretamente il City, infatti, gli sforzi di viale Liberazione finirebbero per risultare vani.  

Precedente Bologna, fuochi d'artificio dopo San Siro Successivo Serie A, 17ª giornata: le probabili formazioni