Menotti, Argentina in lutto: addio al Flaco, aveva 85 anni

Luis Cesar Menotti, commissario tecnico della nazionale argentina che vinse i Mondiali di casa, nel 1978, è morto all’età di 85 anni. Lo rende noto via social la federcalcio argentina. El Flaco non era in buone condizioni di salute dall’agosto dell’anno scorso, quando aveva avuto un malore in casa. “L’Afa – si legge in una nota – attraverso il suo Presidente Claudio Tapia, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di César Luis Menotti, ex allenatore della Nazionale argentina che attualmente ricopriva il ruolo di Direttore Generale delle Squadre Nazionali, e invia il suo più caloroso abbraccio alla famiglia e ai suoi cari”. 

Menotti e l’esperienza in Italia

Origini italiane – la famiglia era di Ancona -, dopo una carriera da calciatore fra Rosario Central, Racing, Boca e anche Santos in Brasile, Menotti inizia ad allenare nei primi anni Settanta, portando l’Huracan a uno storico titolo. Nel ’74 gli viene affidata la guida della nazionale e quattro anni dopo la porta a vincere la sua prima Coppa del Mondo. Nel 1979 guiderà anche l’Argentina di un giovane Maradona al successo nel Mondiale Under 20 mentre resterà al timone della nazionale maggiore fino al 1982. Poi varie esperienze a livello di club, anche in Europa: Barcellona, Atletico Madrid e, nel 1997, la Sampdoria in Italia, esperienza che però si chiuderà con l’esonero dopo appena 8 giornate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Cole Palmer, destinato a dominare in Europa. Sicuri che resterà al Chelsea? Successivo Giuntoli: "Sempre un piacere ricordare il 5 maggio a Roma per noi juventini"

Lascia un commento