Menez riparte dal Bari: “È la piazza giusta per me. L’Italia è la mia seconda casa”

L’attaccante francese dopo aver chiuso con la Reggina è ripartito dal Bari.

Jeremy Menez resta in Serie B ed è pronto a fare magie con la maglia del Bari. Dopo l’approdo ufficiali con i galletti, ecco anche l’intervista ai canali ufficiali del club con tanto di retrocena relativo alla trattativa che lo ha portato in squadra.

“Tutto è partito da Manu Terranova (ex Bari suo compagno di squadra nella passata stagione nella Reggina, ndr) che mi ha detto dell’interesse del ds Ciro Polito. Ci siamo visti con il direttore, abbiamo un bel feeling e ho capito che Bari è la piazza giusta per me”.

Menez ha raccontato quindi le prime impressioni dal suo arrivo nel club dal ritiro di Roccaraso ma ha anche ripercorso alcune tappe della sua carriera italiana.

“Sono arrivato in Italia a vent’anni, ero giovane all’inizio della carriera. Ho imparato la lingua, ho avuto la fortuna di andare al Milan. L’Italia dopo la Francia è il mio secondo Paese. Il gol al Parma? Rappresenta il mio stile, non pensavo di segnare di tacco”, ha aggiunto.

Sulla cadetteria: “La serie B non è un campionato facile, da agosto a maggio non bisogna mollare. Quello che ha fatto il Bari nella passata stagione è stata una grande cosa, ma bisogna subito pensare al nuovo torneo. Tocca a noi fare di più”.

Precedente Leao: sogno Champions, il messaggio di Ibra, gli addii di Tonali e Maldini Successivo Milano 1997, la splendida estate del Fenomeno