McKennie, pilastro Juve oltre il dolore: lo sfogo del padre e il rinnovo in arrivo

Un pizzico di delusione è inevitabile in casa Juventus dopo il pareggio contro l’Atalanta. I bianconeri erano riusciti a ribaltare l’iniziale svantaggio portandosi sul 2-1, salvo poi subire il gol del definitivo 2-2. Nella squadra di Massimiliano Allegri diverse le prove positive, come quelle di Chiesa e Cambiaso ad esempio. Ma sopra tutti, per forza di cose, c’è Weston McKennie.

“McKennie decisivo da infortunato” 

Lo statunitense ha messo lo zampino in entrambi i gol di marca bianconera, fornendo due assist. Bello quanto decisivo il primo, da stropicciarsi gli occhi il secondo. E in modo anche piuttosto eroico, perché McKennie ha giocato con una fascia-tutore alla spalla, che si era lussato solo due settimane fa. Tornare in campo dopo così poco tempo, in seguito un infortunio del genere, è effettivamente un piccolo miracolo, ma quando gli è stato chiesto di sacrificarsi per tamponare l’emergenza a centrocampo, Wes ha risposto subito di sì. E a rimarcare quando McKennie sia stato importante ieri e, in generale, quanto ricopra un ruolo chiave in questa Juve, ci ha pensato proprio il papà del classe 1998.

John McKennie, tramite il suo account su X, ha ripubblicato il post di un utente che sottolineava come suo figlio sia arrivato a ben 9 assist quest’anno, aggiungendo poi: “La mette in gioco rischiando un ulteriore infortunio e non è ancora abbastanza per gli opinionisti da divano!“. Il riferimento è al secondo assist, quello di spalla, arrivato malgrado un problema fisico proprio in quella zona del corpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Brambati: "Attenta Inter, il Cholo è un vincente. Bologna? Ko Zirkzee influirà..." Successivo Napoli, il racconto del viaggio di Geolier a Barcellona con la squadra