McKennie e Kean, assist mercato alla Juve: "Quant'è bello vederlo. Sarà un top"

Juve, McKennie e Kean sicuri: “Soulé sarà un top”

McKennie ha quindi ricordato il momento migliore della sua carriera: “Senza dubbio il gol contro il Barcellona al Camp Nou nel 2020”. Per Kean è invece l’esordio tra i professionisti ad appena 16 anni con la maglia della Juventus. Si passa quindi all’avversario più difficile mai affrontato, su cui l’attaccante ha pochi dubbi: “Direi Van Dijk, è un grande difensore sotto tutti i punti di vista. È alto, forte, veloce, ha tutto”. Anche McKennie sceglie un calciatore del Liverpool, ma questa volta si tratta di un centrocampista:Thiago Alcantara perché il suo controllo di palla è semplicemente incredibile”.

Infine, per quanto i futuri giovani talenti del mondo del calcio, entrambi citano proprio un loro futuro compagno di squadra alla Juventus: “Ci piace molto Matias Soulé, è bello vederlo giocare. Diventerà sicuramente un grande calciatore”. L’argentino tornerà in bianconero a fine stagione dopo il prestito al Frosinone, ma potrebbe essere ceduto nel caso in cui arrivi un’offerta economica molto importante.

Dalla musica al modo di vestire, le rivelazioni di Kean e McKennie

Dopo il calcio si passa ad altri argomenti come il calciatore con più stile alla Juve, su cui Kean non ha dubbi:  “Sono io”. Una risposta che convince anche McKennie: “Non vorrei dirtelo davanti alle telecamere, ma è vero. Anche Weah però ha un ottimo gusto. Io ultimamente sono migliorato, all’inizio mi presentavo agli allenamenti con abiti di colore diverso e il pantalone della tuta”.

Su chi affidarsi per un look più elegante, entrambi i calciatori si trovano d’accordo: Perin è il migliore, è sempre elegante con la giacca e la camicia. È quel tipo di ragazzo, lo chiamiamo il Principe del Piemone”. Per quanto riguarda invece i gusti musicali all’interno della squadra: “Tutti ragazzi italiani ascoltano musica house e techno e fanno strani gesti con le mani. È una cosa molto divertente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Napoli, la carica del Maradona: cresce la prevendita per il Bologna Successivo Il Borussia incasserebbe più soldi in caso di sconfitta col Real: il motivo del paradosso

Lascia un commento