McKennie, Dybala e Arthur esclusi dal derby: la Juventus pensa alla linea dura dopo la festa

Dopo la festa in casa McKennie la Juventus pensa alla linea dura per punire il centrocampista americano, Dybala e Arthur. I tre giocatori, con le rispettive compagne e qualche amico, hanno già ricevuto la multa da parte delle forze dell’ordine. Ma la Juventus, per la violazione delle norme anti-Covid, pensa anche di andarci giù pesante.

Cosa rischiano McKennie, Dybala e Arthur

La Juventus, oltre a multare i tre calciatori, pensa a una loro esclusione nel derby contro il Torino, Partita in programma sabato pomeriggio. Poco importa se la Juventus ha già altri giocatori fuori come Bonucci e Demiral che hanno il Covid. Come si sa, la società bianconera non passa sopra certe cose, quindi molto probabilmente i tre non saranno convocati per il derby.

La decisione verrà annunciata dall’allenatore Andrea Pirlo che a quel punto sarà con gli uomini contati, soprattutto a centrocampo senza McKennie e Arthur. E pensare che Dybala, che non gioca da mesi, era appena tornato a disposizione.

Le scuse di Paulo Dybala

“So che in un momento così difficile nel mondo per il Covid sarebbe stato meglio non sbagliare, ma ho sbagliato a rimanere a cena fuori. Non era una festa, ma ho sbagliato lo stesso e mi scuso”, ha spiegato via social Dybala. Ma non è bastato alla Juventus anche perché, ricordiamolo, Dybala aveva messo anche la faccia per sensibilizzare sull’uso della mascherina e sul rispettare le normative anti contagio, su iniziativa del comune di Torino.

Precedente Processo Astori, il pm ha chiesto un anno e 6 mesi per l'ex medico della Fiorentina Galanti Successivo Roma, Fonseca: "Cristante titolare, Veretout in panchina. Smalling non è pronto"

Lascia un commento