Mbappé va al Real Madrid: ecco la cifra dello stipendio

Il prossimo anno, Kylian Mbappé vestirà la casacca del Real Madrid. La decisione, ormai, sarebbe definitiva e la Casa Blanca e Fayza Lamari, l’agguerritissima mamma-agente del fuoriclasse di Bondy, sarebbero alla stretta finale per trovare l’accordo economico. Almeno è quanto assicura Bild, che ormai dà per scontato il passaggio dell’ex Monaco alla Corte di Carlo Ancelotti, dopo due anni di tira e molla. Secondo il tabloid tedesco, il clan Mbappé pretenderebbe un contratto quinquennale da 70 milioni a stagione, a cui andrebbe aggiunto un premio alla firma di 125 milioni, in considerazione del fatto che il 25enne attaccante andrà a scadenza il prossimo 30 giugno.

Mbappé, missione Champions 

Dopo sette stagioni all’ombra della Torre Eiffel, pertanto, il campione del Mondo 2018, avrebbe deciso che è venuto il momento di fare il grande salto, per puntare dritto all’anelata Champions che, al momento, resiste agli assalti del Psg. «Prima o poi mi toccherà cambiare club. Non ho paura dei cambiamenti. Penso solo a portare avanti la mia carriera e a proseguire il mio cammino» lo scenario delineato dallo stesso Mbappé nel corso di una recente intervista a GQ. 

Mbappé verso il Real Madrid: no comment 

I diretti interessati, al momento, non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla questione. Pare che Kylian, interrogato dai compagni nello spogliatoio parigino, se la sia cavata con un ironico: «Ormai, sul mio futuro, ne sanno più di me». Poca voglia di parlare anche da parte di Florentino Perez, rimasto scottato dal cortese «No, grazie» ricevuto da Mbappé due anni fa, quando l’affare pareva in dirittura d’arrivo. «A sentire la stampa, abbiamo già messo sotto contratto almeno trenta giocatori», la presa di distanze del presidentissimo merengue. In Spagna, le due le principali perplessità riguardano lo stipendio da 70 milioni preteso dal francese, quando il Real ha fissato il limite massimo in 35 milioni lordi, e la possibile incompatibilità con Vinicius, 23 anni, che predilige giostrare sul fronte sinistro dell’attacco, esattamente come il collega. Questioni che parevano aver convinto il Real a svoltare con decisione verso Erling Haaland


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Riva, il silenzio dell’anima sarda Successivo Diretta Atalanta-Udinese ore 15: dove vederla in tv, streaming e probabili formazioni