Mbappé show e Francia ai Mondiali, anche il Belgio in Qatar

ROMA – La Francia non fallisce il facile match-point e stacca il biglietto per i Mondiali del 2022 in Qatar con una giornata di anticipo (come riesce anche al Belgio vittorioso sull’Estonia ma non all’Olanda, frenata in Montenegro). Lo fa grazie alla goleada sul Kazakistan, battuto 8-0 al ‘Parco dei Principi‘ e messo al tappeto in poco più di mezz’ora: quella che basta a Mbappé per segnare tre volte (6′ su servizio del milanista Theo Hernandez, 12′ e 32′ su due assist di Coman). Titolare lo juventino Rabiot nel 3-4-1-2 scelto da Deschamps, che nella ripresa ha visto i suoi dilagare con la doppietta di Benzema (in gol al 56′ su un altro assist di Theo Hernandez e poi al 59′), la rete segnata di testa dallo stesso Rabiot (75′), il rigore trasformato da Griezmann (84′) e il sigillo finale di Mbappé autore di un sensazionale poker. Nell’altro match odierno del raggruppamento è arrivato invece un pesante ko per la Bosnia-Erezogovina, orfana dell’interista Dzeko.

Francia-Kazakistan 8-0: statistiche e tabellino

Qualificazioni Mondiali: le classifiche dei gironi

Gruppo D: la Bosnia fuori dai giochi

Pjanic e compagni vengono infatti battuti 3-1 in casa dalla Finlandia e dicono addio ai Mondiali 2022. Gli ospiti, invece, salgono al secondo posto scavalcando l’Ucraina. Al 25′ la Finlandia ha la possibilità di sbloccare il match ma Pukki, dal dischetto, si fa ipnotizzare da Sehic. Quattro minuti più tardi bella combinazione tra Kamara e Pukki. Quest’ultimo serve in area di rigore Forss che realizza con il petto. Al 37′ rosso diretto a Raitala per un fallaccio su Kolasinac, costretto ad abbandonare il campo due minuti più tardi. Nonostante l’inferiorità numerica la Finlandia raddoppia in apertura di secondo tempo con Lod che sfrutta un erroraccio difensivo di Civic. Al 66′ vengono sostituiti Krunic e Pjanic e tre minuti dopo i padroni di casa accorciano le distanze con Menalo. Al 73′, però, la Finlandia chiude definitivamente i giochi con O’Shaughnessy. 

Bosnia-Finlandia 1-3: statistiche e tabellino

Qualificazioni Mondiali: risultati e calendario

Gruppo G: harakiri Olanda, Norvegia e Turchia sperano

Nel girone G successo importantissimo per la Turchia (titolari l’atalantino Demiral e l’interista Calhanoglu, entrato nella ripresa invece Muldur del Sassuolo), non tanto per il risultato (un pirotecnico 6-0 contro l’abbordabile Gibilterra) ma per quanto accadeva in contemporanea in Norvegia, dove senza l’infortunato Haaland i padroni di casa (titolari Strandberg della Salernitana e Thorsby della Sampdoria) sbattevano sulla Lettonia, incapaci di andare al di là dello 0-0. E mentre i turchi sul proprio campo dilagavano con la rete di Akturkoglu e la doppietta di Dervisoglu nel primo tempo, seguite nella ripresa dai gol di Demiral, Dursun e Muldur, le speranze della Norvegia di piegare le resistenze lettoni svanivano all’80’ con il Var che portava ad annullare per fuorigioco la realizzazione di Elyounoussi). A una giornata dalla fine così i turchi agganciano gli scandinavi al secondo posto con i giochi ancora tutti aperti, perché l’Olanda vede scivolarsi via di tasca il biglietto per il Qatar che aveva in tasca fino all’86’ del match pareggiato 2-2 sul campo del Montenegro (out il laziale Marusic, positivo al Covid). Titolari gli interisti De Vrji e Dumfries (quest’ultimo da terzino puro nel 4-3-3 di Van Gaal), solo uno spezzone di partita per l’atalantino Koopmeiners e una manciata di minuti nel finale per lo juventino De Ligt, gli ‘Orange‘ vanno avanti di due reti grazie alla doppietta di Depay (in gol al 25′ su rigore e poi di nuovo al 54′ su assist di Dumfries), ma nel finale si fanno incredibilmente riprendere dai neo entrati Vukotic (82′) e Vujnovic (86′). E con un turno ancora in programma, sono solamente due i punti di vantaggio sulle seconde: la Norvegia avversaria dell’ultimo match e la Turchia, che farà invece visita proprio al Montenegro.

Norvegia-Lettonia 0-0: statistiche e tabellino

Turchia-Gibilterra 6-0: statistiche e tabellino

Montenegro-Olanda 2-2: statistiche e tabellino

Gruppo E: Belgio ok, il Galles non sbaglia

Nel Gruppo E missione compiuta per il Belgio, che supera 3-1 in casa l’Estonia e stacca con una giornata di anticipo il pass per i Mondiali. I ‘Diavoli Rossi‘ (dentro nella ripresa il napoletano Mertens e il milanista Saelemaekers, solo panchina per il bolognese Theate) prendono il largo con i gol di Benteke (11′) e Carrasco (53′), che si scambiano gli assist, poi incassano la rete di Sorga (70′) ma calano infine il tris con Thorgan Hazard (74′), da poco entrato al posto del fratello Eden. Un 3-1 che certifica l’aritmetica certezza del primato. Alle spalle della capolista, dove si lotta per il secondo posto che vale l’accesso agli spareggi, successo pesantissimo per il Galles che al ‘Cardiff City Stadium’ batte 5-1 la Bielorussia: doppietta per lo juventino Ramsey (a segno dopo appena 2′ e poi al 50′ su rigore) e gloria anche per Williams (20′) e Davies (77′) prima del gol della bandiera ospite firmato da Kontsevoy (87′) e della cinquina finale firmata da Roberts (89′). Tre punti che consentono a Bale e compagni di restare secondi da soli a +3 sulla Repubblica Ceca in vista dell’ultimo turno, quando basterà loro un punto in casa contro i già qualificati belgi per centrare l’obiettivo.

Belgio-Estonia 3-1: statistiche e tabellino

Galles-Bielorussia 5-1: statistiche e tabellino

Precedente Kouame davanti al giudice: testimonierà al processo dell’ex presidente del Prato Successivo La Juve verso la Lazio: poker di Kean e tris di Kaio Jorge

Lascia un commento