Mazzarri, tutte le dichiarazioni dopo Napoli-Genoa: rivivi la diretta


19:12

Osimhen in tribuna al Maradona per Napoli-Genoa

Dopo il ritorno dalla Coppa d’Africa l’attaccante non convocato ha raggiunto lo stadio per assistere alla gara tra azzurri e rossoblù. (I DETTAGLI)


18:53

Barcellona, Xavi non pensa al Napoli

Queste le dichiarazioni di Xavi, tecnico del Barcellona, a pochi giorni dalla sfida contro il NapoliLEGGI TUTTO


18:43

Napoli, clamoroso record in negativo

Dopo lo Scudetto vinto la scorsa stagione, il Napoli si ritrova a 27 punti di distanza dall’Inter capolista a 14 giornate dalla fine. Soltanto 4 squadre sono arrivate a più di 20 punti di distacco dal primo posto dopo aver vinto uno Scudetto: la Juventus 1961/62 (dodicesima, -24 dal Milan), il Bologna 1964/65 (sesto, -20 dal Milan), il Milan 1996/97 (undicesimo, -22 dalla Juventus) e ancora il Milan 2022/23 (a -20 dal Napoli).


18:34

Mazzarri sui fischi dei tifosi al Maradona

“Fischi? Mi sento napoletano e sto peggio di loro, ma devo anche esserer razionale e non mi sembra che la partita sia sta così schifosa. Confusione nei moduli? Non sono d’accordo, sui risultati sono più incavolato di loro. Se la squadra fa più o meno le cose dell’anno scorso, ma non riesce a fare gol perché gli altri si chiudono bene e non siamo lucidi. Se è tutto da buttare hanno ragione queste persone. Se ci fosse un ragazzo che si tira indietro direi al presidente di metterlo fuori rosa, ma non è così. La poca lucidità non dipende dall’impegno”.


18:32

Mazzarri risponde sulle dimissioni

Dimissioni? No, perché sapevo le difficoltà. Garcia non era l’ultimo arrivato, le difficoltà erano oggettive. Sono venuto, ho trovato qualche difficoltà in più ma analizzando le partite e i dati non è che ho la baccetta magica e metto al palla all’incrocio. Se avessi la sensazione che i ragazzi non mi seguissero allora potrei pensare alle dimissioni, ma ho sentito anche le parole di Di Lorenzo. Mi hanno fatto piacere le dichiarazioni di Zerbin, non cambia la sensazione che ho”.


18:30

Mazzarri: “È un’annata strana per il Napoli”

Mazzarri in conferenza stampa: “Anche l’anno scorso in gara che si chiudono come lo Spezia la squadra l’ha sbloccata alla fine. Il Genoa ha anche valori, ha giocatori bravi in contropiede e non è semplice. Alla prima occasione prendiamo sempre gol, per fortuna che abbiamo questo grande pubblico perché è un’annata strana. Traorè e Natan? Dopo un mesetto di preparazione ho dovuto mettere Traorè in campo, dobbiamo anche vederli questi giocatori. Natan è entrato perché Ostigard era ammonito e poteva rischiare il rosso, come ci è capitato tante volte quest’anno. Ho lasciato addirittura Kvara in campo rischiando, gli ho detto di stare attento al secondo giallo. Per noi è imprescindibile. È un momento particolare. Quest’anno sono successe tante cose. A gennaio sono arrivati tanti ragazzi nuovi, non è semplici perché quelli rimasti non sono in fiducia. Abbiamo avuto il 70% di possesso palla, poi dicono che sono all’antica”.


18:20

Di Lorenzo e la crisi dei gol del Napoli

“Dobbiamo essere più concreti negli ultimi trenta metri. Facciamo tanto possesso ma non riusciamo mai a trovare il varco giusto: le squadre ti studiano, si difendono bene. Il Genoa oggi ha fatto un’ottima partita difensiva. Ci stanno mancando i gol, magari ci muoviamo poco davanti rispetto all’anno scorso, quando davamo meno punti di riferimento e riuscivamo a occupare meglio gli spazi. Questo ci sta mancando quest’anno: il modulo è lo stesso, ma non riusciamo a trovare certe giocate che l’anno scorso facevamo”.


18:13

Di Lorenzo: “Non ci nascondiamo”

Le parole del capitano Di Lorenzo a Sky: Noi non ci siamo mai nascosti, le responsabilità ce le siamo sempre prese nell’arco della stagione. Sappiamo che non stiamo facendo bene e siamo i primi a spingere al massimo per riuscire a svoltare, trovare questa continuità che ci può far fare un filotto di vittorie che ci possa avvicinare all’obiettivo Champions League. Barcellona? Queste partite non sono mai d’intralcio. È un’altra competizione, è bellissimo giocare la Champions. Daremo il massimo impegno, come fatto sempre, sapendo che davanti avremo una grandissima squadra, abituata alla competizione. Cercheremo di fare il massimo per superare questa fase della competizione”.


18:00

Osimhen ci sarà con il Barcellona? La risposta di Mazzarri

Tanta l’attesa per il ritorno di Osimhen, in tribuna contro il Genoa. Riuscirà a recuperare in vista del Barcellona? Questa la risposta di Mazzarri: “Oggi si è allenato col defaticante, domani si allena. Speriamo di averlo pronto e ristabilito per il Barcellona”.


17:50

Osimhen in tribuna, aspetta il Barcellona

Mazzarri ha sottolineato i problemi fisici di Osimhen, che l’hanno costretto a sedersi in tribuna per seguire la sfida contro il GenoaLEGGI TUTTO


17:45

Mazzarri sulle condizioni di Osimhen

“Osimhen? Era ai minimi termini, con contratture e tutto. Dopo la Coppa d’Africa non era il caso di farlo giocare, magari per una ventina di minuti e rischiare di riperderlo per mesi. Domani si allena, speriamo di averlo pronto per il Barcellona. Dato che è mancato per tante partite e che io ce l’ho avuto pochissimo, speriamo per queste ultime 14 partite di averlo a disposizione. Si capisce anche da questo che annata difficile è. Formazione per il Barcellona? Mi ci lasci ragionare, è appena finita quella con il Genoa che volevo vincere. Ngonge? Mi ci faccia riposare e poi ci penso”.


17:43

Mazzarri: “Il Barcellona non farà barricate”

Sento la fiducia dei giocatori, a cinque minuti dalla fine hanno fatto un arrembaggio che se non gli piaceva l’allenatore, forse si risparmiavano. Il Barcellona non verrà qui a fare barricate, avremo altro tipo di problemi. Mi viene da dire, il 5-5 con il pullman davanti la porta, poi quando il Napoli si sbilancia un po’ in contropiede prendiamo il gol. Meglio stare zitti e non parlare. Il Barcellona è una squadra fortissima di livello mondiale che non fara barricate. Vogliamo dare una gioia ai nostri tifosi”:


17:41

Mazzarri: “Ora testa alla Champions”

Se vedete le pieghe della partita, nel primo tempo tempo abbiamo creato poche occasioni ma in quelle abbiamo trovato il portiere che fa una paratona. Giocare contro squadre sempre davanti all’area di rigore, con 70-80% di possesso palla… È un periodo un po’ così, la Champions è tra tre giorni e speriamo di dare una gioia ai nostri tifosi. Non si riesce ad andare in vantaggio, quindi la squadra è sempre contratta e ansiosa: questa è la storia delle nostre ultime gare”.


17:38

Mazzarri: “Dobbiamo stare zitti e pedalare”

Ecco Walter Mazzarri ai microfoni di Dazn: “I giocatori fanno quello che possono, tutti lo facciamo. Ci gira male, mi dispiace per questo pubblico che meriterebbe vittorie continuamente. Dispiace non renderli felici, bisogna prenderne atto, stare zitti e pedalare. Bisogna corregere gli errori e stare attenti, al primo sbadiglio prendiamo gol. Non è facile dare spiegazioni”.


17:36

Di Lorenzo: “In casa ci manca qualcosa”

La differenza tra un giocatore normale e uno forte si vede in questi momenti. È vero che quest’anno in casa non stiamo facendo bene, ci dispiace per noi e per i tifosi. In casa ci manca qualcosa, non per la pressione perché si sa che Napoli è una piazza importante, con tifosi che ti spingono fino alla fine. Dobbiamo fare qualcosa in più noi per ricambiare”.


17:34

Di Lorenzo: “Il pareggio non ci lascia contenti”

Cosa manca? Un po’ di continuità, all’interno della gara stessa. In certi momenti non riusciamo ad essere concreti. Noi più forti dopo aver preso gol? Non dovrebbe andare così. Oggi siamo partiti bene, ma siamo venuti fuori soprattutto nel secondo tempo per riprendere una partita difficile. Fortunatamente siamo riusciti a trovare il pareggio, che non ci lascia comunque contenti: volevamo la vittoria”:


17:30

Ngonge: “Non posso esultare. Siamo con Mazzarri al 100%”

La sensazione è che non posso esultare di questo gol, non posso essere contento. Il risultato non è stato buono, a casa dobbiamo vincere per noi e per i tifosi che sono con noi. Cosa ci manca? Lavoriamo tanto e duro, questo non manca. Dopo uno Scudetto e sempre difficile ripetersi. Io sono sicuro che i punti arriveranno, mercoledì in Champions sarà un’altra occasione. Il focus è a mercoledì per fare meglio. Il quarto posto è il nostro obiettivo, e anche passare al prossimo round di Champions. Lo possiamo fare. Siamo con Mazzarri? Certo, al 100%“.


17:26

Napoli-Genoa: dati, statistiche e numeri

Tutte le statistiche, i dati e i numeri della sfida tra Napoli e GenoaLEGGI TUTTO


17:22

Gilardino: “Avevamo occasioni per raddoppiare”

Questa l’analisi di Gilardino: “Sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi. Hanno dato davvero tutto. Nel primo tempo abbiamo tolto tutte le linee di passaggio al Napoli. Abbiamo concesso qualcosa, come era inevitabile, ma abbiamo giocato da squadra. Nel primo e nel secondo tempo abbiamo avuto occasioni importanti per passare in vantaggio e raddoppiare”.


17:16

Napoli, Osimhen freme in tribuna

A seguire i suoi compagni al Maradona c’era anche Victor Osimhen, che freme di rientrare in campo con la maglia del Napoli dopo più di un mese di assenza.

Precedente Diretta Verona-Juve 2-2: Rabiot pareggia al 55' LIVE Successivo Klopp individua il suo erede al Liverpool: "Allenatore straordinario"