Mazzarri dopo Napoli-Fiorentina: "Cambio modulo per un motivo, vi spiego"


23:35

Mazzarri su Kvaratskhelia

“Kvaratskhelia sacrificato? Non so a cosa si riferisca, con Spalletti faceva gli stessi movimenti a livello difensivo. Nel 3-4-3 le tre punte fanno la stessa cosa che fanno nel 4-3-3: ha dato una mano come faceva l’anno scorso con le grandi squadre. Ma più o meno fa le stesse cose, anzi nel secondo tempo l’ho messo più vicino a Simeone, ma questi meccanismi si vedono poco perché la Fiorentina gioca a uomo”.


23:34

Mazzarri: “Come sta Cajuste”

“In possesso Lobotka non ha cambiato il modo di giocare, era una specie di 3-3-3-1: Cajuste lo mettevo in mezzo a Kvara e Politano, dietro la prima punta, in modo che Lobotka potesse fare quello che fa di solito, il regista basso. Ha fatto una grande partita e si è trovato a suo agio perché era lui che doveva dare una mano. Cajuste ha fatto benino, l’ho visto anche nell’ultima gara in casa e in quel ruolo mi piace: io credo che lui dia tutto e siano crampi anche stavolta. L’altra volta ero convinto che sarebbe stato fermo un mese e invece era solo un crampo, credo e spero che sia lieve”.


23:32

Mazzarri e il 4-3-3

“Mi piacerebbe giocare col 4-3-3, quando avrò i giocatori adatti. Non era un bluff: ai tempi del mio Napoli, se non riuscivamo a vincere, levavo un giocatore in difesa e facevo il 4-3-3. È sempre stato un modulo che mi è piaciuto, se ritroverò i giocatori giusti mi piacerebbe giocare come il Napoli di Spalletti. Oggi ne mancavano sei-sette di titolarissimi o contitolari come Lozano ed Elmas. Sono un allenatore che, dopo 23 anni di carriera, riesce a capire se in questo momento questa squadra può giocare ancora così”.


23:30

Mazzarri: “Ecco come nasce il cambio tattico”

“I risultati sono figli di tante cose, come quando abbiamo perso delle partite che non meritavamo. A volte ci sono episodi, l’importante è crederci: oggi avevamo davanti una squadra molto forte, che gioca molto bene. Io avevo visto la gara all’andata, quando ancora non allenavo il Napoli: c’era qualche defezione e veramente li avevano messi in grande difficoltà. Ho cercato di capire qual era la miglior maniera di mettere in difficoltà la Fiorentina. Sono stato contento della risposta del gruppo”. Lo ha detto Walter Mazzarri in conferenza stampa dopo Napoli-Fiorentina.


23:28

Juan Jesus: “L’unica cosa che conta”

“L’unica cosa che conta è dare tutto. Per i compagni, per tutta la squadra e lo staff, per il club, per la maglia, per i tifosi e la città. Nient’altro”. Così Juan Jesus su Instagram dopo la vittoria contro la Fiorentina: il Napoli è in finale di Supercoppa.


23:25

Gaetano festeggia sui social

“Questi siamo, questi vogliamo sempre essere. Un gruppo, una squadra. E ora avanti così #forzaNapolisempre”, ha scritto Gianluca Gaetano su Instagram, dopo la vittoria in semifinale di Supercoppa contro la Fiorentina.


23:20

Rrahmani, il messaggio social

Rrahmani esulta dopo la vittoria contro la Fiorentina: “Siamo in finale” , ha scritto su Instagram pubblicando alcune foto della partita.


23:15

Mazzarri sulle condizioni di Mazzocchi

“Mazzocchi forse era stanco, mi pare non abbia avuto grandi cose. Per quanto riguarda Zerbin, a volte si cercano giocatori all’estero e si sottovalutano quelli che si hanno in casa: ha qualità e gamba, ha intelligenza, deve avere più risolutezza quando è in zona decisiva. Ma per me è un talento, sono contento perché è un giocatore moderno, rientra ed è tatticamente intelligente: se continua così avrà un grande futuro, specie se migliorerà nelle cose in cui deve migliorare”. Così Mazzarri in conferenza stampa post Napoli-Fiorentina.


23:05

Napoli, la statistica

Il Napoli disputerà la sua quinta finale in Supercoppa Italiana (la seconda con Mazzari in panchina, dopo il 2012) e per la prima volta affronterà un’avversaria diversa dalla Juventus.


23:00

Chi è Zerbin, l’eroe di Napoli-Fiorentina

Serata da ricordare per Alessio Zerbin che ha deciso la prima semifinale della Supercoppa Italiana: segna il suo primo gol con la maglia azzurra, si fa male ma poi… fa una clamorosa doppietta CHI È L’EROE DEL NAPOLI


22:50

La gaffe di Mauro in diretta tv sulla Lazio

L’incredibile dimenticanza dell’opinionista durante il collegamento con Mazzarri, nel corso del post gara del match tra Napoli e Fiorentina LEGGI TUTTO


22:43

Zerbin: “La botta mi ha dato una bella sveglia”

“Perché ho calciato in porta? Quando arrivi lì provi il tiro, non ci pensi. Avevo preso una bella botta ma mi aveva dato una bella sveglia… Quando sei lì tiri e speri che il pallone entri”. 


22:42

Zerbin sulla doppietta in Supercoppa

“Doppietta? Bellissima soddisfazione, inaspettata, anche se giochi di meno devi sempre dare tutto. Questi sono i miei primi gol con il Napoli, è un sogno. Siamo a metà dell’opera”. Lo ha detto Alessio Zerbin ai microfoni di Sportmediaset dopo la semifinale di Supercoppa contro la Fiorentina.


22:38

Mazzarri: “Ho studiato il Napoli”

“Il Napoli l’ho studiato, sono rimasto fermo diverso tempo e ho guardato tutte le partite. Anche quando giocavo con la difesa a 3 a volte passavo a 4. Per tenere la linea alta ci vogliono giocatori come Kim altrimenti se prendi un contropiede ti tamponano. Un allenatore deve cercare di cucire la camicia addosso ai giocatori che sono rimasti”.


22:36

Mazzarri sul cambio modulo

“Abbiamo parlato di 4-3-3 per farlo come l’anno scorso ma sono cambiati tanti giocatori ma non è facile farlo senza 6-7 giocatori determinanti che con Spalletti giocavano sempre. Prima la rosa era sempre allo stesso livello, ora le cose sono diverse. Ho fatto capire ai ragazzi che si può giocare in modo simile, quindi abbiamo imparato a giocare come oggi: questo ci aiuterà a essere più imprevedibili. Anche l’anno scorso verso la fine del campionato il Napoli faceva fatica”.


22:34

Mazzarri su Zerbin e Simeone

“Zerbin è un talento, spesso si prendono giocatori dall’estero e non si guarda in casa ma lui deve solo migliorare un po’ davanti alla porta, è un ragazzo giovane che si trova a giocare in una big come il Napoli. Va solo aspettato un po’ ma se continua così ha un gran futuro. Simeone è un ragazzo stupendo, sempre propositivo, sono contento per lui perché se lo merita”.


22:32

Mazzarri dopo Napoli-Fiorentina

“Avevo seguito Napoli-Fiorentina, prima che io arrivassi, e ho pensato che Italiano avrebbe fatto le stesse cose stasera. Per questo ho pensato di dare più protezione: era l’unico modo per affrontare questa Fiorentina. Quando la Fiorentina palleggia sta benissimo, fa meglio di noi, ma questo era l’unico modo di metterli in difficoltà”. Così Walter Mazzarri nel post partita di Napoli-Fiorentina, ai microfoni di Sportmediaset.


22:26

Gollini: “Mi piacerebbe giocare di più”

“Nelle grandi squadre come il Napoli ci sono tanti giocatori forti e bisogna essere pronti quando c’è da giocare. Ruolo part time? In carriera bisogna fare delle scelte, io ho scelto di giocarmi le mie carte in un grande club. Qui mi trovo bene e sono felice di essere al Napoli. Poi è chiaro che quando uno gioca 5-6 partite di fila si sente la differenza. Io so le mie qualità. è chiaro che mi piacebbe giocare di più”.


22:23

Gollini dopo Napoli-Fiorentina

“Mi è piaciuto come abbiamo difeso, siamo stati molto solidi, comunque la Fiorentina gioca molto bene ma l’importante è che siamo riusciti ad interpretare il modulo nel migliore dei modi”. Così Gollini ai microfoni di Mediaset dopo Napoli-Fiorentina.


22:19

Italiano sul Napoli 

“Avevamo preparato questa strategia con il Bologna per essere più presenti sugli esterni. In questo momento avevamo ricambi, gente che poteva cambiare la partita… Ci capitano queste partite e mi dispiace, la perdiamo con un gol annullato e quel rigore. Comunque complimenti al Napoli”.


22:17

Italiano: “Potevamo andare in finale”

“Da questa serata non salvo niente, per 84′ abbiamo dimostrato che ce lo meritavamo. Ci sono partite in cui ritorna la sterilità, altre volte siamo stati più concreti, sapevamo che non era semplice ma fino all’84’ io ci ho creduto, con un guizzo potevamo pareggiarla”.


22:15

Italiano sul rigore di Ikone

“Ikone? Si è conquistato il rigore e ha avuto la fiducia per andare a batterlo. Altri rigoristi gliel’hanno concesso, non si può togliergli la palla. Questa fobia dei rigori dobbiamo levarcela subito perché perdiamo partite”.


22:14

Italiano su Napoli-Fiorentina

“Passo indietro per la Fiorentina? Complimenti al Napoli per aver preparato questa partita, ci ha sorpreso ma è un sistema che sappiamo affrontare. Eravamo in partita, abbiamo sbagliato un calcio di rigore, ci siamo sbilanciati per portarla ai rigori. Ma abbiamo commesso due errori e la partita si è chiusa”. Così Italiano ai microfoni di Mediaset dopo Napoli-Fiorentina.


22:10

Supercoppa, pochi tifosi ma entusiasti

Meno di diecimila spettatori hanno riempito il King Saud University Stadium, a Riyad, per la semifinale di Supercoppa tra Napoli e Fiorentina. Sugli spalti è spuntata anche una maglia di Maradona GUARDA TUTTE LE FOTO


22:05

Napoli-Fiorentina, la partita

L’ex Simeone e super Zerbin stendono la Fiorentina: la doppietta clamorosa dell’attaccante arriva in modo rocambolesco nel finale TUTTO QUELLO CHE È SUCCESSO


22:00

Mazzarri in conferenza stampa

Tra qualche minuto Mazzarri parlerà in conferenza stampa. Segui tutto con la nostra diretta.


Al Awal Park at King Saud University, Ryiad

Precedente Supercoppa: Napoli in finale. Attesa per Inter-Lazio Successivo Griezmann e Morata eliminano il Real Madrid: Atletico ai quarti di Coppa del Re