Maurizio Sarri torna a parlare: dalla Juventus alla Lazio, e sul derby con Mourinho…

Arrivano le prime parole da nuovo allenatore della Lazio di Maurizio Sarri. Intervistato a Sportitalia da Alfredo Pedullà, l’ex tecnico della Juventus ha rivelato: “Molte società mi hanno cercato in corsa, anche il Napoli a gennaio ma dissi di no. Sono stato vicino alla Roma ma adesso penso alla mia nuova avventura”.

Maurizio Sarri, dallo scudetto alla Juventus a Mourinho

Sarri torna anche a parlare della Juventus e dello scudetto vinto nel 2020: “Quel titolo era dato troppo per scontato. Ricordo che festeggiammo ognuno per conto suo, questo sarebbe stato l’anno giusto dopo un quarto posto che è stato invece festeggiato. Ronaldo? E’ una multinazionale difficile da gestire”.

Sull’altra sponda della Capitale c’è Mourinho: “Ma è solo una roba giornalistica perché sarà la sfida tra Lazio e Roma. Sarà importante fare un grande lavoro e far si che la squadra giochi un gran calcio, se l’allenatore e i giocatori si divertono poi si divertono anche i tifosi allora vuol dire che vinci”.

Sarri e la sua Lazio

Maurizio Sarri parla anche della sua Lazio, o meglio, di quella che sarà. L’allenatore toscano infatti porterà il suo 4-3-3: “Nella rosa attuale non ci sono esterni alti e qualcosa si dovrà fare sul mercato ma di Lazio vorrei parlare quando verrò presnetato per una questione di correttezza”.

Precedente McLaren su Southgate: "Gareth era il primo ad arrivare e l'ultimo ad andare via" Successivo Italia-Spagna, la stampa iberica accende la semifinale: dai “mafiosi” Bonucci e Chiellini a Schillaci e il “ti faccio sparare”

Lascia un commento