Marsiglia-Atalanta 1-1: Scamacca non basta a Gasperini in Europa League

L’Atalanta ha superato indenne l’esame dello stadio Velodrome: 1-1 a Marsiglia nell’andata della semifinale di Europa League. Tutto rimandato alla sfida di ritorno, tra una settimana al Gewiss Stadium, per stabilire chi andrà in finale all’Aviva Stadium di Dublino. Il match in casa dei francesi è stato deciso dai gol di Scamacca e Mbemba. La Dea ha giocato una gara solida, rischiando nella ripresa quando Ounahi ha centrato l’incrocio dei pali. La nota stonata della serata è l’infortunio muscolare occorso a Kolasinac: possibili problemi a un flessore, il difensore bosniaco è stato costretto a lasciare il campo al 17′.

Kolasinac ko, Scamacca apre le danze, pari di Mbebma

L’Atalanta ha sbloccato il risultato all’11’ con il sesto gol stagionale di Scamacca in nove presenze in Europa League: innescato da un gran passaggio da Koopmeiners, scelto per agire in tandem con De Ketelaere alle sue spalle, il centravanti della Nazionale ha armato il destro e non ha lasciato scampo a Pau Lopez. Al 17′ problemi muscolari per Kolasinac, ko nel corso di un salvataggio su tentativo di Sarr a due passi dalla linea di porta: sostituito con Pasalic.

Al 20′ il Marsiglia ha pareggiato con Mbemba, che è arrivato al tiro sugli sviluppi du uno schema su corner: tiro, palo, palla in fondo alla rete. La collezione di calci d’angolo dei transalpini è continuata (7-1) a dimostrazione di un predominio offensivo che, al netto di qualche numero di De Keteleare e di un sostanziale equilibrio nel possesso palla, sarebbe potuto sfociare nel vantaggio degli uomini di Gasset. Al 42′, però, Aubameyang ha sciupato un contropiede spinto a tutta velocità da Harit: mancino a incrociare sul fondo a tu per tu con Musso. Squadre al riposo sul risultato di 1-1.

Incrocio dei pali di Ounahi

Equilibrato l’avvio di ripresa. Botta e risposta tra Aubameyang (Musso pronto a distendersi a terra) e Koopmeiners (tiro centrale dal limite dell’area di rigore). Un colpo di testa sul fondo di Mbemba ha preceduto l’ingresso in campo di Lookman per Scamacca. Il nigeriano è andato vicino al 2-1 prima di un gol annullato a Sarr per fuorigioco di Luis Henrique. Brividi nel finale. Al 73′ Ounahi ha centrato l’incrocio dei pali calciando mentre cadeva. Dopo un minuto Musso ha rischiato scivolando sulla trequarti sulla pressione di Moumbagna, che è caduto a sua volta non riuscendo a colpire il pallone per insaccarlo nella porta ormai sguarnita. Il subentrato Miranchuk ha sfiorato il coplo del ko al 90. Ultimi sussulti di un match vivace. Si deciderà tutto nel match di ritorno: appuntamento il 9 maggio (ore 21) al Gewiss Stadium di Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Gasperini, la critica a Scamacca e l’infortunio che pesa: “Grande perdita” Successivo La Roma perde in casa col Bayer, i perché di un crollo fisico e mentale

Lascia un commento