Maradona e il gol di mano all’Inghilterra: la maglia venduta all’asta per 9 milioni

Sotheby’s ha battuto la leggendaria maglietta per una cifra record, anche se la figlia Dalma aveva insinuato non fosse quella originale

La cifra è mostruosa: 9,3 milioni di dollari, ovvero 8,8 milioni di euro. Il cimelio però è immortale. La maglia di Diego Maradona, la 10 dell’Argentina usata per la sfida all’Inghilterra a Messico 86, è stata battuta all’asta di Sotheby’s a un prezzo record. Con tanto di giallo.

Versioni differenti

—  

La partita è di quelle indimenticabili: il gol fatto con la “mano de Dios” e poi la serpentina più famosa della storia del calcio. Una doppietta leggendaria che ha fatto di quel “10” un simbolo planetario. Dalma Maradona però sostiene che quella non sia la maglia con cui il celebre papà ha segnato i due gol, ma quella del primo tempo, poi donata a Steve Hodge, talentuoso centrocampista dell’Inghilterra. “Quella all’asta non è la maglia che usò nel secondo tempo, quando segnò i gol. È di quella partita, ma papà la indossò nel primo tempo – ha detto Dalma in una trasmissione radio -. Conoscendo papà, so che non ha regalato quella maglia a nessuno. Non voglio dire chi ce l’ha, io lo so e non voglio creare problemi a questa persona. Ma posso affermare che all’asta non sta andando la maglia con cui mio padre segnò i gol”.

Sotheby’s sostiene il contrario e dopo aver ricevuto una sola offerta di 5 milioni di dollari, in extremis ne sono arrivate altre 6. Si è saliti così fino all’offerta di quasi 9 milioni di euro per avere una maglia che non ha eguali.

Precedente Ecco i 5 acquisti della nuova Juve. E Zaniolo non esclude Raspadori Successivo Juve, col Genoa prove generali vista Inter. Allegri studia il turnover

Lascia un commento