Mancini ritrova la sua Italia: “I ragazzi hanno risposto bene”

Il c.t. sorride dopo il 5-0 sulla Lituania. Kean: “È stato importante tornare così in azzurro”

Pokerissimo. L’Italia straccia 5-0 la Lituania, torna a vincere e a far sorridere il c.t. Roberto Mancini. “I ragazzi hanno risposto bene nonostante le assenze”, racconta a Rai Sport dopo la partita. “Gli avversari non erano di grande valore, ma non è mai facile fare 5-6 gol”.

presente e futuro

—  

Il pari della Svizzera aiuta a rimettere in prospettiva i risultati. “Non avremo problemi”, dice. “Si può sbagliare, l’importante è mantenere calma e tranquillità”. Il c.t. parla poi di Raspadori e Kean, i grandi protagonisti del successo sulla Lituania: “Raspadori è pronto, sta con noi dall’Europeo. Ha qualità, è giovane e deve fare esperienza. Sia lui che Kean sanno che è tutto nei loro piedi e nelle loro teste, che devono lavorare e impegnarsi, che se mantengono gli ordini sul campo hanno un grande futuro”. L’ultima battuta è per il record delle 37 vittorie di fila: “Siamo felici”.

doppietta

—  

Anche Moise Kean, autore di una doppietta con cui si riprende l’azzurro dopo l’esclusione dall’Europeo, è sorridente dopo la partita con la Lituania: “È stato importante riprendere maglia azzurra e dare il 100%”, dice a RaiSport il nuovo attaccante della Juve. “L’Europeo non è stato facile, ma sono sempre stato davanti la tv a tifare per i miei compagni. Hanno vinto la coppa, è la cosa più importante. So che l’azzurro dipende dal lavoro, dalla serietà che ci metto. I compagni mi hanno bene accolto e sempre aiutato, mi ha fatto bene. Sto lavorando per crescere, ho nuovi obiettivi e nuova testa. Sono sempre pronto ad aiutare, ed è la cosa più importante”. Kean riflette anche sull’addio al Psg e il ritorno alla Juve: “Al Psg sono stato vicino a grandi giocatori, imparare da loro mi è servito. Alla Juve c’è tanto da lavorare, devo dare il 100% in ogni giorno di allenamento”.

Precedente Kean e Raspadori scatenati contro la Lituania: Italia, 5 gol e tanto spettacolo Successivo E la Svizzera ci fa un regalo: rigore sbagliato e pari con l’Irlanda del Nord, è a -6

Lascia un commento